considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

22 gennaio 2013

dialoghi barbarici


"@#[€e@...."
Ieri mi ritrovo un uomo a fianco che emette suoni incomprensibili
"come dice scusi ?"
il tono di voce è talmente basso che non si capisce nulla
"tr..."
"????"
mi guarda, ripete, ma il volume è sempre ai minimi termini
"tri...."
situazione imbarazzante e ricorrente dove tu ti chiedi quanto costerà parlare un po' più forte e lui, probabilmente, penserà che sei un po' tardo
"tri.... il trin ..."
"può ripetere a voce alta per favore ?"
"il trino ..."
"????"
... anzichè parlare più forte, pare quasi sillabi sempre più piano ...
"devo prendere il trino"
"... deve andare in stazione ?"
"... dal treno"
"quindi in stazione"
"sì certo ... dov'è il treno !!!"

Appunto, è in stazione ...
Sei italianissimo ma da come ti esprimi, sembri un grande capo indiano
... allora, tu scendere tra 2 fermate, attraversare strada e vedere stazione di fronte a tuoi occhi
Augh !!!

20 gennaio 2013

tempo di neve


Le giornate di neve sono il tripudio, alla voce, ribaltamento delle situazioni;
non è infatti l'auto che sorpassa il bus, ma l'esatto contrario ...
Solita storia;
vengono 2 centimetri due di neve e i "fenomenali guidatori" nelle strade si trasformano.
Dagli 80 km/h di un giorno normale in città (che io si, so guidare, altro che certa gente ...) ai 15 - 20 della giornata nevosa (e con tanto di gomme invernali montate).
Viste scene imbarazzanti con auto supertecnologiche a trazione integrale, avanzare a passo d'uomo sul centimetro di coltre nevosa che al passaggio si dissolveva ...
La scena più buffa però è stata ovviamente in una rotonda:
La giovane donna con l'occhiale della prima Arisa, incolonnatasi sulla destra, nelle seconda fila in ingresso, doveva in realtà girare sulla sinistra della rotonda.
Incerta, cauta, titubante, ha bloccato la fila fino a quando non vi era anima viva nel raggio di un chilometro in linea d'aria ...
Immaginate i tempi e le strombazzate ...
Ma lei calma, due mani serrate saldamente sulla parte superiore del volante non ha fatto una piega e anzi, ha pure mandato a quel paese un automobilista particolarmente "rumoroso".

Non cadiate però nel luogo comune della donna pericolo al volante, perchè anche tanti uomini hanno dato il peggio di loro stessi in questi giorni ...
(e non solo al volante)

Uno ad esempio, pur di salire sul bus si è buttato in mezzo alla strada (!!!), procedendo poi letteralmente sulla linea di mezzeria (!!!), gesticolando con le braccia aperte (!!!).
Eravamo a 100 metri dalla fermata è sbucato all'improvviso nella mattina deserta e leggermente innevata.
Come è finita ?
Beh, sono passato dalla certezza di aver perso qualche anno di vita per lo spavento alla rabbia in pochi secondi ...
L'ho sfilato veloce e ovviamente, complice la fermata deserta, non l'ho aspettato.

Che impari a scendere di casa prima se ha tutta questa premura ...
Immagina di torcergli anche solo un capello:
Poi come fai a spiegarla la mossa che ha fatto ?
.... darebbero (a te) l'infermità mentale ...

17 gennaio 2013

segnalazioni inconvenienti



Credo di averlo già scritto da qualche parte, gli eventuali inconvenienti dei bus, vengono segnalati dal conducente su un apposito modulo.
Succede quindi che se (per dire) uno specchietto è fissato male, sarà chi guida a dare l'input per il controllo e per la successiva risoluzione del problema.
In questi anni, mi è capitato di leggere e di segnalare un po' di tutto, i bus sono comunque macchine strane e quello che ora non funziona, magari tra un attimo, dopo aver pigliato una buca, va che è una meraviglia ...
(e tu che avevi creduto fosse un'avaria, magari ci fai pure la figura del fesso)
l'altro giorno però, l'apoteosi alla voce descrizione dell'inconveniente:

"in frenata procede in maniera ovalizzata e zigzagando"

quindi il mezzo era ovale (sai com'è a forza di rotolare sull'asfalto) e saltellava in qua e in là ?
Cosa si poteva capire da una descrizione del genere ?
Misteri ...
l'italiano questo semi sconosciuto ...
Ovalizzando il senso di una frase, si è zigzagato un bel po' cercando di interpretarla ...

Comunque tranquilli, ad ovalizzarsi erano stati i dischi dei freni e il mezzo in frenata procedeva a zigzag ...
Ho capito il problema ovviamente guidando
... e per fortuna che chi sta in officina un giretto di prova lo fa sempre ...

14 gennaio 2013

priorità



La solita (pietosa) scena:
il bus in fermata e la doppia continua che dovrebbe scongiurare i sorpassi ... 
Ma davvero in pochi ce la fanno ad attendere dietro al bus per 30 secondi.
Il bus riparte e chi sta sorpassando si trova di fronte la coda di auto che deve girare a sinistra.
Finalmente si fermano ?
No, arrivano a tagliarti la strada pur di passare (!!!)

... e questi comportamenti come li definiamo, sconsiderati ? 
da dementi totali ? 
sono convinto che visti così sono da condanna unanime, eppure, sono la norma di ogni giorno.

Qualcuno dirà, chiudi gli spazi (!!!)
Beh, certo, a volte (spesso) non ci si riesce il bus non è un fulmine in ripresa, quindi tocca lasciar correre, Però che rabbia questi modi di comportarsi che ti rubano metri preziosi in frenata ...

Eppure la soluzione sarebbe semplicissima:
Basterebbe la famosa telecamera davanti al bus per sanzionare gli scorretti con multe sacrosante e decurtazioni di punti patente.
Sono convinto che in poche settimane diventerebbero tutti più corretti e scrupolosi.
Evidentemente però, la sicurezza sulle strade, non sempre è la priorità.

11 gennaio 2013

venti gelidi



Ieri, una donna si avvicina al posto guida:
"può alzare il riscaldamento che è freddissimo ?"
"veramente questo bus è riscaldato solo nel posto guida, signora"
"ma come ?"

Come ?
guardalo ...
il bus in questione ha decine e decine di anni ...
Un po' come la donna che per mascherare il tempo che passa è truccatissima e ha l'occhio da panda:
Avete presente l'assassina di Profondo Rosso ?

Mentre stupito sto valutando mentalmente l'effettiva somiglianza con l'omicida, la donna riprende:
"Poi sto bus passa pure da un ospedale, la gente è malata e avrebbe bisogno di conforto, mentre qui si gela !"
Vengo rapito da curiosi e insensati giri mentali suggeriti dalle affermazioni della donna.

Ma che, tutti quelli che vanno nei pressi di un ospedale sono malati ?
Poi malati come, raffreddati ?
Perchè se uno ha male ad un dito, caldo, freddo, non è che cambia tanto ...
(anzi ... se il dito è gonfio il conforto viene magari dal freddo)

Lei però non molla:
"ma è sicuro che non funzioni il riscaldamento ?"
"come le ho detto, manca proprio, vuole verificare ?"
"e se uno ha freddo ?"

Ecco, quella affermazione apre un mondo:
"scusi eh signora, se uno ha freddo si copre, visto che comunque un tratto esterno lo deve sempre percorrere e siamo in inverno...
Ha presente quante mattine il riscaldamento non funziona neppure qui nel posto guida, e/o ci mette ore per fare un minimo di tepore ...
Ecco, lì noi autisti cosa dovremmo fare ?
E consideri che a volte ci si sta delle ore su quei bus"

La tipa ormai al tappeto, tenta l'ultimo disperato, orgoglioso assalto:
"si capisco, ma non mi venga a dire che nessuno glielo aveva mai fatto notare che era freddo"
"in generale, in quasi 7 anni ...
le confesso che lei è la prima".

Se n'è andata senza aggiungere altro in coda al bus ...

Ora, io capisco tutto, magari averli dei bus sempre nuovi, moderni e confortevoli, ma se hai freddo su un autobus:
Quando esci all'esterno che fai ?
Ti congeli sul marciapiede ?

9 gennaio 2013

sigaretta elettronica



Oggi, mentre sto rientrando da passeggero dopo il turno di lavoro, vengo avvicinato da una tipa.
Sull'anziano andante, un po' trasandata, che con lo sguardo serio e severo mi dice:
"c'è una persona che fuma !"
mi giro e vedo un'altra donna seduta con una sigaretta lunga che fa tanto pantera rosa.
Sarà anche l'abbigliamento, in questo caso ricercato, forse troppo, la giacca lucida che salta subito all'occhio ...
Come la sigaretta:

strana ...
inconsueta ...
particolare ...
praticamente, elettronica.

Prima che possa far notare questo alla signora, "pink panther" parte all'attacco:
"non lo vedi che è elettronica ...
quindi posso fumare quanto mi pare,
brutta persona !"
L'altra balbetta qualcosa ma è evidente che era convintissima del divieto e ora incassa il colpo.
Mi fa pure un po' di tenerezza per l'incapacità di reagire, mentre l'altra incalza incessante:
"pensa te !
va a fare la spia ...
ma informati prima di parlare !".
La situazione diventa insostenibile per la donna che ho accanto, che nel tentativo di scendere il più presto possibile da quel mezzo, per un attimo si dirige verso la vicina porta di uscita:
"ecco ...
fa la morale agli altri e poi sta a vedere che scende dall'uscita !"
l'affermazione la devia di scatto verso la porta giusta ...
in un attimo il bus è in fermata, mentre la donna sparisce.

Acc che sputtanamento ...
Un collega, tempo fa, mi ha spiegato il funzionamento delle sigarette elettroniche
una pezza epica !!!
mai visto, mai conosciuto lui, ma soprattutto, mai fumato in vita mia, ora so tutto di tali aggeggi elettronici.
Che per quanto lui abbia tentato di decantarmi come efficaci e risolutivi, non mi hanno mica convinto del tutto ...

Boh ...
secondo me in tanti (come lui che lo ha ammesso ...) fumano sempre, con il massimo dosaggio consentito di nicotina ma se non lo riduci mai, che senso ha ?

.... e va a finire che pink panther con l'adrenalina a mille, una volta scesa dal bus è entrata dal tabaccaio ...

7 gennaio 2013

come chiedi scusa ... (sorridendo ?)



Oggi, mi approssimo lentamente alla fermata ...
Non è stata prenotata e visto l'orario di punta, non ho voglia di perdere tempo laddove, tra l'altro, nessuno è in attesa.
Così, rallento, rallento, passo di fronte alla pensilina che farò 10 km/h, tolgo il piede dal freno, lo metto sull'acceleratore e ...

Ding !!!

10 metri oltre la fermata qualcuno si sveglia di soprassalto.
La dimenticanza è evidente eppure una voce osa levarsi:
"non si è fermato !"
"beh certo, non avevate suonato"
"avevamo suonato !"
"sì, adesso !"

Visto che siamo in una via dove le pensiline delle fermate sono al centro della strada e il bus viaggia di conseguenza, considerato il traffico e l'impossibilità di effettuare, anche volendolo, una fermata in totale sicurezza, decido di portarli a quella dopo.
Nessuno pare lamentarsi, finchè non mi fermo e apro le porte.
La stessa voce di prima:
"bravo, complimenti !"
apro la porta anteriore e lo seguo con lo sguardo mentre si avvicina:
"per cosa scusi ?"
 il tale che porta a scuola il figlio, si ferma, unico del gruppetto di quelli scesi, a polemizzare:
"eravamo in sei a dover scendere all'altra fermata e ci hai fatto venire fino qui:
dal lei si passa al tu, quindi, perchè portare rispetto ad un maleducato che difficilmente rivedrò?
Altro che essere superiori, stesso livello e ci si tolgono delle soddisfazioni:
"suonando per tempo, nessuno vi avrebbe portato qui"
"ma io ho suonato .... due volte !!"
"Lo sai che ci si accerta di aver suonato anche ?
C'è il pannellino della fermata prenotata e mica da ieri ...
Presta maggiore attenzione da domani"
"a me poi non me ne frega nulla della strada in più da fare a piedi, ma tu dovresti chiederci scusa"
"per cosa ?
perchè tu non hai prenotato la fermata per tempo ?"

Se ne è andato bofonchiando, mentre io mi domandavo come cavolo crescerà quel povero bambino.

Ci credo che poi sono mediamente terribili ...
Con dei genitori così ...
Sei in torto marcio e hai pure il coraggio di protestare ?
Chissà perchè nessuno degli altri ha detto nulla eh ...
(prova a chiedertelo ... e poi datti la risposta)

3 gennaio 2013

ce la faccio ancora a stare in piedi



Dopo qualche giorno in ferie, il rientro al lavoro ...
Stamattina, bus semivuoto, il ragazzo vorrebbe cedere il proprio posto a sedere ma l'anziano rifiuta con orgoglio ...
Talmente tanto orgoglio che addirittura arriva ad esclamare piccato:
"ce la faccio ancora a stare in piedi !"

Misteri della società moderna ...
Quando non cedono il posto sono maleducati a prescindere (e in tanti scrivono ai giornali allibiti per certi comportamenti), quando li cedono, coloro che dovrebbero beneficiare del gesto, si offendono ...
Va bene che di posti a sedere ancora vuoti ce n'erano diversi (della serie, ma lascialo perdere che solo a guardarlo dava l'idea dello strambo), però almeno apprezza il gesto senza ingastrirti ...
(se vuoi stare in piedi stacci senza fare dell'ironia ... tra l'altro pure poco ironica ... )

Era Natale qualche giorno fa tutti erano così buoni, gentili e ti facevano addirittura gli auguri !
Come si fa presto a tornare i soliti per 350 giorni all'anno ...