considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

29 aprile 2013

doveva dirlo a me


Ieri mattina, capolinea deserto ...
A dire il vero, sbuca un tale dal nulla, sale ...

e inizia a lamentarsi ...
Del bus che non è passato, che a quest'ora cosa sarà mai successo, che non se ne può più, che ...
Lo interrompo:
"Io sono in orario perfetto, non so che dirle ..."
"ah beh, voi non sapete mai nulla"
"Scusi eh, ma se la prende con me se un bus che non è il mio non è passato ?"
"io non me la faccio mica con lei ..."
"ah no ?
il sospetto mi era venuto sa ..."
"no, no, lei non c'entra nulla, ma io a qualcuno dovrò pur dirlo ....
E dal momento che il suo collega non l'ho visto, lo dico a lei"

Acc ...
non un uomo ma un super furbacchione arguto !!!
... ehm ...
ma poi, quando lo hai detto a me cosa risolviamo ?
Chissà, magari sta gente penserà che noi si sappia chi conduce ogni bus, ad ogni ora del giorno ...
E si sia tutti vecchi e cari amici ...
Saranno mai sfiorati dal dubbio che tante volte ci si conosce giusto di vista o poco più ?
Al solito, tipo in età da pensione, mattino presto, ci si chiede che impegni improrogabili potesse avere ....
Probabilmente l'acquisto del pane fresco.
Poi dicono che la vita è stressante ...

18 aprile 2013

dialoghi barbarici 7



Sono fermo ad un semaforo ...
Lungo, eterno, resta rosso per un tempo interminabile mentre il verde vola via in un attimo ...
E' il secondo che sto scontando, al verde precedente è passato solo un bus e mentre sto pensando che in un paese normale, potrebbero essere proprio coloro che un incrocio del genere lo vivono praticamente ogni giorno, a dare suggerimenti preziosi sui corretti tempi di attesa / scorrimento da adottare, la vecchia quatta quatta si affianca al posto guida e mi fa:
"è in anticipo ?"
"no signora perchè ?"
"ha fatto passare due rossi"
(già ... ma che dovevo fare ?
buttarmi con il mezzo da 18 metri nonostante la segnalazione luminosa di arresto ?
Così poi, rischi a parte e patente personale assolutamente da preservare, sarebbe di sicuro arrivato un altro passeggero a lamentarsi ?)

"Questo semaforo è eterno ...
dura troppo"
Guardo la tipa allibito, onestamente non so che dire ...
Vero che stavo pensando pure io la stessa cosa, però mai mi sarei aspettato che qualcuno mi spronasse a passare ad un rosso ...
Deve coglierlo pure lei che all'improvviso si ritrae:
"mi scusi sa se mi sono permessa, ma è uno sfogo ...
... non si arriva mai a casa"

Apperò ...
lunga vita alla signora e ai suoi inesistenti problemi esistenziali ...
Se l'assillo più grosso è di arrivare 5-10 minuti prima a casa c'è da invidiarla  davvero ...
(poi dicono che la vita moderna è stressante ... 
mica per tutti però ...)

15 aprile 2013

paese di m....


Paese di Merda
Mai come in questi giorni la frase ricorre ...

Episodio 1

Domenica mattina, sono in fila ad una cassa del megastore di elettronica.
due persone davanti, due dietro (ma sono insieme), sono immerso nei cavolacci miei quando i due dietro iniziano a parlare con grande delicatezza (della serie: La tipica conversazione "urlata" dell'italiano) catturando la mia attenzione:
"oh, pensa te, una sola cassa aperta di domenica, ma come si fa ?
Poi quello che fa rabbia è che al lunedì con il negozio vuoto ce ne sono minimo tre disponibili
..."

l'altro sghignazza mentre il solone rincara:
"che farci è proprio un paese di merda questo"

Episodio 2
Oggi, arrivo con il bus in fermata ...
Prendo servizio da lì per cui l'orario è perfetto, ci sono tre persone in attesa.
Due scorrono veloci mentre il terzo rallenta per polemizzare:
"stamattina il suo collega si è addormentato eh"
e al mio
"se anche fosse io cosa ci posso fare ?"

la risposta venata di sarcasmo:
"ah niente ....
proprio un paese di merda"

Ora, magari si potrebbero aprire 1000 discussioni contenenti migliaia di spunti sull'argomento, però davvero non si capisce cosa c'entri un paese con un piccolissimo imprevisto.

Al lunedì trovi tante casse aperte, deserte?
Beh, normale, il lunedì le ditte/aziende lavorano a pieno organico, quelle di domenica sono aperture cosiddette straordinarie ...
Dove l'organico viene ridotto.

Se ti chiedessero di lavorare tutte le domeniche saresti felice ?
Non ci credo ...
Nessuno lo è, per cui laddove la domenica si lavora, nel limite del possibile, cercano di venire incontro ai dipendenti. 
... Prova a fare questo ragionamento elementare la prossima volta prima di aprire bocca ...
Fermo restando che pur con una sola cassa aperta, dovevi sopportare una coda da ben 2 (!!!) persone.

Su quell'altro fenomeno irrequieto in fermata che dire ...
E se il collega anzichè un colpo di sonno mattutino avesse avuto un contrattempo
(parlo di problemi al bus) ?

Stavamo poi parlando dei (soliti) 5 minuti di attesa, mica di ore ...
Ma con certi elementi, anche tentare una discussione diventa inutile per cui passa in automatico la voglia di aprire bocca.

Paese di merda ...
Ma queste persone aiuteranno ad eccellere o semplicemente ad aumentare il guano ?
Mi interrogo sfiduciato.

4 aprile 2013

il commento della discordia

 


Solita lettera a demonizzare il comportamento dell'autista.
Soliti modi da codardo ...

In effetti, certi sgradevoli comportamenti sarebbero da utilizzare con amici e familiari, però se ti danno così fastidio, perchè non dirlo direttamente in faccia al responsabile, quanto sia maleducato comportarsi in certi termini ?
Una lettera al giornale sarà la massima gratificazione ?

Ne discutevo stamattina con una signora ...
Parlando in generale dell'insofferenza di tutti vs. tutti, siamo arrivati a parlare di questa lettera e ho fatto un parallelo.
Premessi, la mattina di pasqua, il comportamento della tipa, considerando la voglia che ha una persona di essere lì proprio in quel momento, in quella giornata anzichè essere in ferie o con i propri cari ...
(e lascia stare che ti pagano ed è il tuo lavoro ... parliamo del dover esserci nel giorno di festa ...
della serie: A poter scegliere chi mai ci sarebbe ?)
Immaginarsi che sia un Crozza o un Gioele Dix a descrivere questa scena, una cosa del tipo ...
(provo ad immaginare le sensazioni del collega messe in gag)

Sono lì ...
mezzanotte e mezza di un giorno festivo ...
anzi, diciamolo meglio è pasqua ...
mi è toccato sto turno del piffero ma vabbè, è il mio lavoro ...
no, ma per dire ...
io sarei anche stato a casa a farmi i fatti miei, avessi potuto scegliere, però sono felicissimo e motivato di essere quì, al servizio di tutti ...
beh, tutti ...
ci sono quattro anime in giro di cui due sul bus ... 
Uno è mezzo addormentato sul fondo, l'altra è una tipa che sta vicina al posto guida e mi fissa continuamente ...
Me ne accorgo mentre parlo al cellulare, si lo so non si fa, non si deve ...
Però, dico, la gente, neppure nel cuore della notte, riesce a farsi una quintalata di fatti propri ...
Avevo pensato, se non altro, stanotte, devo solo fare andare il bus, poco traffico, poche persone ostili, magra ma pur sempre una consolazione visto che comunque tocca esserci ...
il bicchiere rigorosamente mezzo pieno, dicono ...
macchè ...
l'unica attenta e vigile la incontro proprio io ...
A quest'ora !
In questo giorno !!
Non ha un pensiero che la turba, qualcosa che la distrae ...
Ruzzle per dire, una partitina mentre scorre la strada ?
Ci giocano tutti ormai, anziani e bambini ad ogni ora del giorno ...
Lei no ...
Attentissima solo a me e non si perde un gesto ...
Sarà il fascino della divisa ?
Forse una giornata molto difficile ?
Chissà ...
No perchè pensandoci, quasi più semplice un 6 al superenalotto che l'incontro di una persona del genere a quell'ora
(ecc, ecc) 

Ecco, secondo me il comportamento di chi ha scritto sarebbe descritto più o meno in questi modi con i tempi, le pause del comico e "il commento della discordia", sarebbe la battuta equa in grado di strappare la sonora risata finale del pubblico ...

A ben pensarci, siamo proprio strani ...
Sempre pronti a ridere di gusto di certe macchiette, ma mai disposti a fare un po' di autocritica quando quelle macchiette le impersoniamo direttamente.
Non si guida parlando al telefono, ci mancherebbe, ma guardati un attimo attorno nell'ora di punta,
quanti ne vedi che fanno le acrobazie con l'apparecchio in mano, che frenano all'improvviso e sono incerti ?
(e parlo ovviamente di gente comune al volante ...
nel vedere quelli, non si indigna mai nessuno ?)