considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

6 agosto 2013

i dubbi dell'accaldato



Ieri, sono fermo al capolinea, arriva un'auto posteggia dinnanzi al bus.
scende un tale, nella calura del mezzogiorno e veloce mi raggiunge sul bus.
Sudato, probabilmente ha viaggiato senza clima, pare rigenerarsi con la temperatura interna del bus.
Che non è affatto artica, ma abbastanza tropicale ...
Ma nulla in confronto di quanto c'è fuori.
Sul momento faccio mente locale a quanto accaduto poco prima:

Staccato qualche specchietto ?
Tagliato la strada a qualcuno ?
Non ricordo nulla ...
Ma sai mai, con sto caldo la vena ci mette un attimo a chiudersi ...

Nulla di che ...
vuole solo l'info per raggiungere la tangenziale.
Così mi prodigo con indicazioni dettagliate e precise
"dopo il passaggio a livello va a sinistra ...
poi percorre tutta la via, ancora a sinistra ed in pratica arriva sopra alla tangenziale"
Glielo ribadisco un paio di volte, non mi sembra difficile, lui ascolta, annuisce, pare aver capito e si incammina verso la vettura ringraziando.
Pare ...
Perchè 2 passi prima di raggiungerla, ritorna precipitosamente verso di me.
Poi mi guarda e dice:
"Ma il passaggio a livello che mi diceva ...
E' davvero un passaggio a livello ?"

Macchè ...

è un giardino con uno di quei dondoli per bambini.
Hai presente la barra di legno ?
Quella dove in due ci si siede alle estremità e si sale e scende alternandosi ?
Pare che tutti la scambino per un passaggio a livello e incolonnino i veicoli sull'erba.
Scusa eh, ma cosa sarà mai se ti dico che è un passaggio a livello ?

Tra l'altro, te lo identifico esattamente (dicendoti che ci passi sopra)
cosa temevi potesse essere ?

... giornata troppo calda ....
la spiegazione plausibile ...

1 agosto 2013

la valigia



Ieri, giornata calda e afosa ...
Ci sono 4 anime sul bus attorno all'ora di pranzo, la tranquillità è assoluta, poche auto sul viale, mi fermo al semaforo e una tipa viene verso al posto guida:

"hanno dimenticato una valigia !"
La voce è stridula e pare urlare quelle parole che riecheggiano nel mezzo, ma la mia reazione è calma e anche un po' spiazzata ...
Che dire infatti se non prenderne atto ?
"gliela porto ?

vedrà che qualcuno la reclamerà !"
Ah, di certo ...
guardo nello specchietto e vedo un voluminosissimo troley ...
Di quelli da patente E per trasportarli:

Anche dimenticarsi un "attrezzo del genere" 
Ma, non ti senti molto più sollevato se non lo traini ?
A quel punto ...
Non ti si accende la lampadina se lo dimentichi ?

Vedo la donna che sta per iniziare il tragitto per portarmi quella specie di roulotte e quando sta per spostarlo ...
Ecco alzarsi un giovane seduto a fianco:
"ah ...
ok ...
è mio ..."
dice con aria svagata
"ah !
è il suo !
risolto tutto !"
replica la tipa.

Già ...
ho sentito ...
ma svegliarsi prima, no ?
dialoghiamo su una valigia smarrita ...
c'è un unica valigia sul bus (ed è tua)
Resta in contatto !!!
(che tra l'altro con la voce di quella ...
era pure difficile perderlo)