considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

26 giugno 2013

prospetticamente


Oggi donna si avvicina al posto guida.
Ha come riferimento una chiesa nelle vicinanze della quale si deve recare.
Non essendo un habituè del trasporto pubblico (il bus non lo prendo mai !) mi chiede la fermata a cui scendere.
Dico lei che non è quella che stiamo per effettuare ma la successiva, mi guarda e con tono stupito, mi dice:
"ah non è questa ?
Eppure prospetticamente quel campanile è vicinissimo"

Prospetticamente ?
A parte che non ho mai sentito un parolone del genere, ma il campanile è là, a 300 metri, quasi di fronte alla fermata che ho indicato io ...

Convinco la donna a seguire il mio consiglio mentre il dubbio si fa strada:

Ma come cavolo faceva a vederlo allineato alla fermata precedente quel campanile ?
Eppure portava addirittura gli occhiali !!!
... Mr. Magoo in confronto, doveva essere occhio di lince ...
Visto che il bus non lo usano, si spera che persone del genere abbiano sempre qualcuno disponibile ad accompagnarli.

Immagina una così, valutare i tempi di un sorpasso:
più che prospetticamente ...
Probabilmente sono brividi ...

14 giugno 2013

vado e se riesco evado


Periodo di frequenti controlli a bordo ...
L'azienda ha avviato la seconda fase della campagna di sensibilizzazione "vado, non evado".
Peccato che in questo paese l'occasione fa da sempre l'uomo ladro ...
Beccata la scorsa settimana una donna senza biglietto.

Mi penso nella stessa situazione e rifletto:
"Come reagirei ?"
"Sarei arrabbiato di beccarmi la multa, ma con chi ce l'avrei ?"
Principalmente con me stesso ...

Solitamente invece, l'essere beccati in fallo, genera la solita sequela di improperi verso tutto e tutti.

Hai provato a forzare le regole, ti è andata male ...
Paga e taci !
E per il futuro valuta se è conveniente rischiare oppure se è il caso di essere in regola.

Invece no ...
la donna urla, sbraita, chiede l'intervento della polizia (???)
Si getta a terra, vuole uscire ...
Tutto sotto gli occhi del direttore del personale, ospite del momento
(nella campagna, vengono coinvolti anche dirigenti e quadri ... che per un giorno diventano parte delle squadre che controllano ndr).
E' una scena curiosa, mi chiedo cosa stia realmente pensando al di là di quello che formalmente potrebbe dire se interpellato a tal proposito.
Magari è sorpreso, forse sotto sotto è un po' spaventato o chissà ... annoiato di essere lì in quel momento.
... Chi può dirlo, si mantiene in disparte e osserva.
Intanto, viene richiesto l'intervento delle forze dell'ordine, la corsa è momentaneamente sospesa mentre i verificatori, cercano di convincere la donna a fornire i documenti o a pagare la sanzione.
Compito non semplice che però alla fine va a buon fine ...
La donna paga e stizzita se ne va rifiutando la ricevuta.

Un altro esempio di quanto sarà difficile cambiare questo paese.
Pagare un servizio da che mondo è mondo è un dovere che fa accedere al diritto dello stesso.
Ma qui, si trova spesso il modo di accampare dei dubbi riguardo ai diritti, sentendosi così leggittimati a non rispettare i doveri.

5 giugno 2013

ma voi aprireste ?




Ieri, arrivo in fermata.
Apro le porte, c'è una donna che scende piano piano appoggiandosi al bastone, di certo non agevolata da coloro che salgono dove si dovrebbe scendere.
In balia dell'instabilità e di qualche spinta, lemme lemme, poggia un piede a terra.
Una giovane donna dotata di un po' di altruismo la aiuta porgendole la mano, così, dopo qualche secondo è libera di sgattaiolare sul marciapiede.
Nessuno attorno al bus, chiudo le porte, guardo lo specchietto di sinistra, stacco con il piede sull'acceleratore il freno di fermata e sono pronto ad immettermi nel traffico.
Mentre il mezzo si muove ecco il tonfo ...
Guardo nello specchietto di destra e scorgo il solito ritardatario che gesticola.
Decido di procedere nella manovra e questo inseguendo il bus prende a pugni la fiancanta mimando addirittura un calcio (!!!)

Domanda:
Ma voi riaprireste ad uno così ?

Lasciando perdere i gestacci e gli improperi che non sono determinanti ai fini della decisione (ma, siamo umani e sinceri .... di certo non aiutano a cambiarla) uno dovrebbe fermarmi pericolosamente in mezzo alla strada interrompendo il flusso dei veicoli in transito ?

Se sono fermo ok, ma se già in movimento non ci penso minimamente.
Tu pensa se dovesse capitare qualcosa poi che scrupoli ...


Ecco, diciamo che i calci e le manate varie al mezzo, quelli sì, fanno essere sicuri della decisione presa.

Ma che razza di modo di essere è ?

Onestamente, io non sarei mai capace di una cosa del genere, sarai anche frustrato (ancor meglio sarebbe frustarti per questo tuo modo di essere) ma la fermata è stata fatta e non è stata di certo fulminea ...
Se il bus l'hai perso, te ne fai una ragione e prendi quello successivo
(tra l'altro, manco a dirlo, linea portante con frequenza di passaggio media 5 minuti).

Si legge e sente dire continuamente che l'Italia deve cambiare, cambiamo, cambiamento, svolte di qua, di su e di giù ...

Magari iniziare ad evitare certi comportamenti sarebbe un bell'inizio.