considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

19 novembre 2012

istinti primordiali



Oggi mi accodo ad un collega che ha qualche problema ed è fermo fuori fermata.
La strada a doppio senso è stretta e trafficata per cui provo a passarlo.
Per farlo dovrò invadere completamente la corsia opposta; avanzo centimetro su centimetro, confidando nel buon cuore di qualcuno proveniente nel senso opposto che si fermi 5 secondi per farmi passare ...
Ma nonostante, io mi trovi su una preferenziale (della serie, passato io non c'è più nessuno) non c'è verso ...
Hanno tutti dannatamente fretta.
Addirittura la tipa sulla Mini Cooper, mi guarda e mi insulta;
leggo nel labbiale "stronzo, deficiente", parole di notevole stima da una donna di classe ...
E colui che la segue per par condicio la imita gesticolando scomposto.

Improperi come se piovesse ...
Che bravi !!
le 4 frecce intermittenti nel bus che vorrei superare non lascerebbero dubbi sul fermo:
Ma questa gente cosa pensa ? 

Dovrei stare lì tutto il giorno ?
Quando si dice, non riuscire a vedere al di là del proprio naso ...
Eppure, quando vogliono uscire dal parcheggio e tu stai sopraggiungendo, se non ti fermi per farli immettere ti mandano (egualmente) a quel paese ....

Mentre immagino quanto donerebbero le 5 dita della mano aperta stampigliate sulla guancia incipriata di miss raffinatezza, mi chiedo il perchè la gente, donne o uomini che siano, alla guida debbano sempre sfoggiare i peggiori istinti primordiali.

Che poi ogni tanto lo senti al tg o lo leggi sul giornale, di quello menato apparentemente senza motivo.
Chissà ...
E se fossero barbari allo stesso modo ?
(... il fatto è che alla fine, quando non ci sono ragioni ma solo rabbia, vince semplicemente il più forte ...)

2 commenti:

ARM_ ha detto...

Il mondo è tutto paese. Non sei solo te vittima, chiunque, automobile, bici o a piedi non fa differenza.

Io da tempo ha adottato il metodo van sust. Lentamente, molto lentamente, invado la carreggiata. All'inizio i veicoli mi schivano, poi mi schivano insultandomi. Io proseguo centimetro dopo centimetro, finche ai veicoli che sopraggiungono non restano che due opzioni

1) fermarsi e farmi passare, che è il mio obiettivo,
2) venirmi addosso.

Se si manifesta la 2 però di fatto io ero fermo, di conseguenza la colpa del sinistro ricade sull'altro, poichè io stavo già occupando l'intersezione.

Con la bici e un westfalia funziona, con un autosnodato non ti so dire.

Livia ha detto...

Quelli con le Mini, le Smart e i fuoristrada sono i peggiori. Forse era meglio se il collega in panne fosse sceso a fermare le macchine giusto il tempo per farti passare.