considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

7 novembre 2012

saggezza infantile



Ieri servizio scolastico.
Ci sono due bambini che parlano dietro al posto guida.
avranno 10-12 anni, uno parla a raffica, l'altro più che altro ascolta.
Notano la velocità del bus di 40 km/h e i discorsi vanno in un attimo alle auto.
Il primo confessa all'altro che
"il padre ha guidato veloce in autostrada ...
oltre i 160, ma lo ha fatto poche volte".
L'altro annuisce mentre io penso al profilo dell'uomo:

Probabilmente il solito carico che "oh, lui fai i 100 km che separano la città dal mare in 35 minuti eh ...
e se ne frega degli autovelox"
Poi magari vede la volante e si "pianta" ai 110 laddove nessuno vieterebbe di fare i 130 ...
(che l'italiano è fantastico in questi casi ...)

All'improvviso, mentre sto facendo una curva quasi a gomito, un tale con lo scooter mi sorpassa transitando tra il bus in manovra e il marciapiede.
Comportamento da galera che però ormai manco mi scompone più, che a volte mi chiedo se questo sia un bene o se sia allarmante:

Ma del resto ...
se mi dovessi spaventare e/o arrabbiare ogni volta che vedo l'azzardo o la stupidaggine materializzarsi, sarei sempre con la pressione a 200 e la vena chiusa ... 

La cosa veramente sorprendente è la reazione del figlio che ha il "padre dal piede pesante"
Fa notare la monovra all'altro amico ed esclama:
"guarda quello !
ma è scemo ?"

Già ...
E detto da uno che ha un padre del genere fa ben sperare.
Speriamo mantenga i sani propositi anche in futuro, di certo oggi sarebbe lui ...
Quello che potrebbe insegnare qualcosa al padre
(ed è tutto dire)

2 commenti:

The CyberDeaf ha detto...

A proposito di "comportamenti", ti segnalo quello di un autista "virtuale":

http://blog.giggino.com/2012-04/il-185-nero-dellatan-abbiamo-creato-un-mostro.html

:D :D :D :D

Cassiera in bilico ha detto...

forse non tutto è perduto per questo ragazzino! :)