considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

14 giugno 2010

per uno onesto (poi) quello disonesto non manca mai


L'altro giorno sono al capolinea ...
linea suburbana, finalmente un tempo di sosta dignitoso per staccare un po'.
E' una bella giornata di sole, mi siedo su una panchina e penso a quanto sarebbe bello essere in viaggio ...
Mica su un bus (nel senso di guidarlo), magari in macchina ad attraversare un bel panorama.
O a piedi ad ammirare l'arte di una città storica ...
L'arrivo di una signora mi fa ripiombare pesantemente alla realtà, ovvero, di fianco al bus parcheggiato ...
Solita domanda, a che ora arriva e se arriva, il bus che va a "vatteallapesca" ...
peccato che stavolta, visto che siamo in un comune al confine dove operano 2 aziende trasporti di città diverse, io sono quello che va dalla parte opposta ...
La signora è perplessa e mentre sto per convincerla a consultare quelle tabelle orarie che a volte davvero ti chiedi cosa le prevedano a fare, veniamo interroti da un tale alle spalle:
"sono vostri questi 10 euro ? erano qua per terra"
E allunga in vista una banconota spiegazzata ...
Io mi tiro fuori, faccio presente che miei non possono essere visto che non ho messo mano al portafogli, la signora invece tentenna un po', salvo esclamare all'improvviso che:
"sì, sono proprio suoi !"
Ma, dopo aver ringraziato l'onesto ritrovatore, mentre li sta riposizionando nel portamonete, compare un'altra persona:
"no signora sono miei invece, passando da qua mi sono caduti"
Il tale è un po' trasandato, ha pure fretta, così, cerca di convincere velocemente i presenti della sua onestà ...
fruga nelle tasche esclamando che "certo, sono suoi, erano lì ... e ora non ci sono più", la signora incassa poco convinta e molla la banconota avvilita ...
Poi allontanatosi il tipo, attacca a pensare a voce alta, guarda nella borsa e:
"oh, erano 50, adesso sono 40, erano i miei ... ma fa nulla, non muore nessuno"
Aggiunge anche che il tipo secondo lei era poco raccomandabile per cui "inutile questionare con uno così, li tenga pure e buonanotte", anche se a lei ora mancano ...

Più tardi, mentre guido sulla strada del ritorno non posso fare a meno di riflettere sul fatto che, per una persona onesta, ce n'è almeno un'altra che è il suo esatto contrario.

C
urioso ...
passa uno, vede 10 euro, potrebbe raccoglierli, far finta di nulla e invece si ferma a domandare chi li abbia perduti ...
si fanno avanti in due con le stesse identiche motivazioni
(erano qua ... ora non ci sono più ... peccato che a verificare se prima ci fossero davvero non c'era nessuno)
Uno è trasandato e anche per come si pone (frettoloso e sbrigativo) fa diffidare ...
L'altra pare una a posto, non fosse altro che ha tergiversato (senza controllare ... lo ha fatto dopo) prima reclamare i soldi smarriti ...
inoltre, la banconota era spiegazzata ...
E pare strano potesse essere così maldestramente ripiegata, dentro ad un portamonete femminile di dimensioni extralarge ...

Boh, mentre guardo l'orizzonte terso e azzurrissimo, immagino un'altra persona ...
Magari colui che li ha effettivamente persi quei 10 euro ora è là, a chiedersi dove cavolo li avrà smarriti ...

5 commenti:

S ha detto...

per un uomo onesto ce n'è almeno il doppio disonesti...

Perennemente Sloggata ha detto...

io sono sempre stata onesta e spesso mi è andata bene.
ma ogni tanto, nonostante tutto, sono stata pure presa a pesci in faccia.

uffa.
ma sono fiera di essere così

girl68 ha detto...

Io se trovassi dei soldi per terra penso che li terrei a meno che non veda a chi stanno cadendo. Mica hanno il nome sopra.E ovviamente dopo eviterei il teatrino che è successo per questi 10 euro. Ma il mio sogno non sarebbe trovare 10 euro ma come ogni tanto si legge sui giornali delle borse piene di soldi che qualche smemorato dimentica come se niente fosse.

autistaxcaso ha detto...

Ne volete sapere una bella ?
(che poi magari da qualche parte l'avevo già raccontata .. ora nn ricordo).
Anni fa una donna mi consegnò un portafoglio ritrovato sul pavimento del bus.
Convinto che fosse vuoto, lo metto nella borsa e finisco il turno.
Quando vado a vedere cosa contenesse scopro tutti i documenti (carta identità, patente, tessera sanitaria, carta di credito, bancomat) e circa 25 euro in contati.
Ho inventariato tutto accuratamente (anche i cent) e consegnato il ritrovato, convinto che un ringraziamento sarebbe prima o poi arrivato (per i documenti ... i soldi di per se non contano nulla in certe situazioni)
Ebbene, sto ancora aspettando da allora, della serie: fai (a mio modo di vedere) un gesto di grande cortesia ... e il beneficiario manco te ne da atto.

jigendaisuke ha detto...

bah ormai gli onesti sono una razza in via di estinzione!
così come gli educati, a quanto pare... visto che non hai ricevuto un grazie per il ritrovamento del portafoglio!