considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

12 marzo 2010

sondaggio: al lavoro tra 50 anni


Risultati:
si lavorerà da casa propria: 45%
mi porrò la domanda dopo il 21 dicembre 2012: 39%
avranno inventato il teletrasporto: 12%
ci si sposterà in aereo (muovendosi da un continente all'altro a seconda delle esigenze e ritornando a casa solo di tanto in tanto): 3%
Vince il lavoro da casa, anche se devo ammettere c'è una grossa fetta di superstiziosi.
Ammetto che il 2012 inquieta anche me, ho visto documentari e speciali davvero angoscianti ultimamente, però, soffermandomi a riflettere, penso che sia tutta suggestione.
Ok l'allineamento dei pianeti, le esplosioni solari, ma alla fine sono tutte ipotesi catastrofiche e se facciamo del catastrofismo allora potremmo estinguerci anche in questo preciso istante ...
Boh, facciamo che sotto natale, nel 2012, riproporrò il sondaggio per quel 39% di indecisi che dovranno essere qua, tassativamente, ad esprimersi ...
Intanto vi dico che, personalmente, avrei puntato sull'aereo.
Il lavoro da casa non mi convince del tutto, soprattutto perchè, quelli manuali la vedo dura realizzarli da casa (immagino il panettiere impastare in cantina o l'addetto alle macchine utensili operare in garage e penso ad una gag di Zelig), poi vero che per il lavoro di ufficio potrebbe essere benissimo, anche se qua mi chiedo cosa accadrebbe quando servirebbe il parere del collega oggi a fianco di scrivania o dell'ufficio competente del piano di sopra che ti ha passato la pratica ...
(... in videoconferenza con il tale che di tanto in tanto si gira a sacramentare all'indirizzo del figlio o con la tipa struccata che fatichi a riconoscere .... situazioni plausibili quando esilaranti a pensarle oggi ...).
L'aereo invece è un'ipotesi che mi affascina ...
Sarà per la globalizzazione, sarà che per tagliare i costi, i manufatti saranno realizzate anche nelle zone più remote della terra, mi immagino che le distanze verranno abbattute, anche grazie ad aerei che auspico saranno ben più veloci di oggi ...
Serviranno persone esperte e capaci di operare direttamente sul posto, vuoi per istruire le persone del posto o vuoi anche perchè, magari vivere nei paesi industrializzati, per costi, densità e inquinamento sarà sempre più difficile e allora magari in tanti decideranno di emigrare altrove ...
Poi forse è solo che sono andato troppo avanti e il futuro non sarà tanto diverso del presente anche se qua, ritornando al discorso risparmio, mi chiedo, continuando questo processo di industrializzazione (leggi porto le produzioni laddove i costi sono più bassi) cosa ne sarà di noi e del nostro tenore di vita.
(si potrebbe varare la professione di azionista per non sbagliare ... anche se, ammesso di averli, vatti a fidare ad investire tutti i tuoi soldi in una azienda su cui tu non hai praticamente alcun potere decisionale)

Vabbè, aspetto il 22/12/2012 e mi chiedo cosa faranno tra 50 anni gli autisti di bus ...
Ci saranno ancora o saranno stati sostituiti dalle macchine intelligenti ?
Chissà ...
Certo sarebbe una bella disdetta per chi come me sarà pensionato ...

Una vita ad ascoltare gli altri e quando sarà il mio turno ?
(devo provare a far riflettere il prossimo che verrà a tediarmi con le sue storie ...
Mica si rendono conto di quanto sono fortunati questi ...)

2 commenti:

S ha detto...

ma va la, non succederà nulla nel 2012

comunque secondo me fra diversi secoli ci saranno solo mezzi di trasporto pubblici senza pilota, come la metropolitana di torino
certamente solo linee metropolitane sotterranee

autistaxcaso ha detto...

forse anche prima di qualche secolo ...
sempre se passiamo il 2012 ...
(sto scherzando eh, non ho la fobia neppure io)