considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

14 aprile 2010

un nuovo duello


Ieri, esaurita la giornata lavorativa, sto ritornando da passeggero sul bus, quando un paio di personaggi, a turno, attirano la mia attenzione.
C'è un tale, birra in mano, che sta litigando con l'obliteratrice ...
Deve validare il biglietto e qui magari si potrebbe fare la riflessione sul fatto che questo personaggio, semi ubriaco, doveva comunque rispettare le regole di viaggio
(quando tanti altri, sobrissimi, accampano ogni giorno 1000 scuse ...).
Comunque, sta sacramentando contro la macchina perchè non riesce a completare l'operazione ...
Parla letteralmente all'ob, cose del tipo "se non timbri ti spacco" e per fortuna prima che la situazione precipiti (sta iniziando a volare qualche "porco") soddisfa il nobile intento ...
Si acquieta lui e "parte" la tipa di colore sul fondo del bus, che avevo distrattamente notato salendo ...
Prima leggeva un libro placida e calma, poi d'un tratto, alzatasi in piedi, inizia a recitare dei versi in spagnolo ...
Pare una preghiera o comunque qualcosa di religioso, scandisce le parole ad alta voce e curiosamente le persone si dividono nell'atteggiarsi ...
I ragazzini ridono sguaiatamente, quelli di mezza età fanno finta di non farci caso, quando si vede benissimo che, con la coda dell'occhio, stanno captando ogni più piccolo movimento della donna ...
Gli anziani la fissano immobili a bocca spalancata senza dire nulla ...
Giunti in fermata, come se nulla fosse si torna a sedere riprendendo a leggere il libro con lo sguardo ...
Anche il tale della birra non è più posseduto dai suoi istinti distruttivi ...
Sale un collega e si entra nel discorso ...
Parlandomi della sua giornata difficile mi da il "la" per la ciliegina sulla torta ...
Così lo aggiorno sulla "tipa del rosario" e sul "tale dalla birra in mano", della serie:
Se pensavi di essere scampato per oggi con la fine del turno, a tutto ...
Benvenuto a bordo ...
A dire il vero i nostri, non saranno più posseduti da strani istinti, nel restante tratto di percorso ...
Una tipa sui 45 anni però mi sente parlare del rosario e si avvicina.
"che roba, ho avuto paura"
"???"
"sì non lo sa che le donne kamikaze prima di farsi saltare in aria recitano le preghiere"
e mentre osservo la tipa di colore leggersi il libro, arriviamo alla fermata.
"io comunque scendo, arrivederci"
e la vedo che si allontana velocemente ...

Magari direte, ma il duello cosa c'entra ?
beh, tralasciando il tipo della birra (sarebbe come sparare sulla croce rossa o forse, come dice quella pubblicità, il piacere di vincere facile), mi pare impegnativo stabilire chi fosse, tra le due donne, la più stramba ...
Un bel duello insomma ...
Magari un leggero vantaggio per colei che recita un sermone a voce alta su di un bus ...
Però anche quella timorosa, di conseguenza, per un attentato, ne aveva viste, tra fiction e tg ...
(oh ma siamo pur sempre in Italia ... dove certe cose, mica accadono ...)

2 commenti:

S ha detto...

i casi umani, facendo il tuo lavoro, non si contano...

di certo non ti annoi mai!!

patty ha detto...

ti ho lasciato un msg su splinder