considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

30 settembre 2007

passeggeri maleducati




Gli autobus sono davvero pieni di maleducati ...
Persone all'apparenza normalissime che d'un tratto si trasformano ...

Succede che salgo da passeggero e al bus dove viaggio si bloccano le porte anteriori (aperte).
La collega chiama la centrale operativa per sapere cosa fare ...
Viene raggiunta dal meccanico di piazza che constata la rottura di un particolare ...
Morale, il bus è da sostituire ...

Mentre il meccanico chiude ermeticamente (nel senso che rende impossibili apertura e chiusura ndr) la porta per consentire all'autista di raggiungere il punto di cambio del bus (ovvero un deposito, che si trova sul percorso a 15 minuti da quel punto) una donna manifesta il suo disappunto ...

Autista andiamo !!!
andiamo !!!
(interviene un uomo)
non vede che stanno cercando di riparare il guaio ...
Ma dove vuole che andiamo !
Beh ... uno potrebbe anche avere fretta ...
un impegno ...
Allora scenda e prenda un taxi ...
Ma vada a cagare (testuale !!)
(l'uomo non replica)
Sclerotico !!! (provoca la donna)
Ma dice a me ?
Certo ...
Ma sclerotica sarà lei !!
Lei ha 30 anni in più di me ...
se qui c'è uno sclerotico quello è lei ...
Bah ...
ma cosa c'entra l'età adesso ?
vada ben a farsi visitare signora ...

La donna continua a blaterare ma l'uomo non replicherà più ...
E così lo scambio finisce ...
Il bus intanto è ripartito e la donna da lì a poco scenderà ...

Mi è spiaciuto non essere intervenuto a dar man forte all'uomo che comunque si è saputo ben difendere da solo ...
Certe persone però sono davvero maledutate e superficiali ...
bisognerebbe farglielo notare a muso duro ...

(... perchè il brutto è che non se ne rendono minimamente conto ... )

25 settembre 2007

scadere tutto ad un tratto ... come uno yogurt


capita che sale un cieco ...
Accompagnato da un ragazzo ...
forse il nipote o un parente ...

L'uomo parla del più e del meno, chiede, si informa ...
Sull'ampiezza dei giardini di un parco ad esempio, che il ragazzo dopo una breve pausa descrive in metri
("saranno circa 60 metri per 30")

Rifletto ...
quanto sarà difficile per un cieco immaginare gli spazi ?
sono domande che chi vede ... mai si pone ...

La discussione intanto continua ...
l'uomo parla al ragazzo di facoltà universitarie
Scienze politiche ... Ingegneria ...
pare persona acculturata ...
Dice al ragazzo che certe facoltà quando era studente lui non c'erano ...

Ogni tanto chiede qualcosa che esula dalla discussione ...
Ad esempio quando sente una ragazza ansimare leggermente:
"ha preso il bus di corsa?"
"sì"

Una bella persona ...

Poi basta un nulla per ribaltare il giudizio ...
L'approssimarsi della fermata come da conferma del ragazzo ...
L'approccio con l'autista:

"CAPO ... io scendo davanti ...
ha capito CAPO"

Rispondendo lui affermativamente rimango deluso ...
E' la stessa persona di pochi istanti prima ?
Quella persona sensibile, distinta e acculturata ?

Uno "scusi" un "buongiorno" un po' di educazione ...
Costavano tanto ?
CAPO chi ?

CAPO cosa ?
Non sono CAPO di nulla ...

Sto solo svolgendo il mio lavoro, con professionalità discrezione e cortesia come mi si richiede ...
Gradirei le persone fossero allo stesso modo cortesi ...
nei miei confronti ...

20 settembre 2007

lucidare con dovizia ... di particolari


Oggi al cambio turno arriva il collega trafelato:

Il percorso è regolare ... a parte quella deviazione che è in essere dall'estate (gli faccio io)
Ah ok è un po' che non faccio questa linea (mi fa lui)
Avrei bisogno di "LUCIDAZIONI" ...

LUCIDAZIONI ?
aspetta che prendo il Sidol e uno straccio ....
Da dove iniziamo, magari dalla fronte o è troppo scontato ?
(avrei voluto dir lui ...)

Invece ...

abbiamo "lucidato" la memoria ...
via per via ...
svolta per svolta ...

E devo ammettere che lo era davvero ...
molto LUCIDO e preparato ...
nonostante quelle incertezze che pensava (temeva) di avere ...

(mah ... questi autisti ...)

18 settembre 2007

scene di percorso quotidiane 3


dialogo tra 2 signore sui 45 anni ...
succede che l'una vede casualmente l'altra sul bus e ne richiama l'attenzione

Ciao !
ah ... Ciao !
Come vai ?
Vado in centro ... ad un corso di aggiornamento ... sai capita che ce ne fanno fare e ...
No, dicevo, come va ...
ah scusa, va tutto bene e tu ?
Io vado a fare la spesa ...

(della serie ... vabbè, è mattino, però sono già le 8 passate ...
ancora non ci siamo svegliati per bene
?)


più tardi verso l'una una signora si agita accaldata, finchè si gira e mi fa:

Non funziona l'aria condizionata ?
No signora (sono un autista ... non un masochista)
Qui è un caldo terribile ...
Beh, si consoli pensando che lei tra qualche minuto scende e fuori un po' di aria circola ...
Io sono qua da più di un'ora e ci starò ancora per un bel po' ...
(risposta piccata) Ma voi autisti siete abituati ...
io no ...

ma che siamo noi autisti ?
forse tropicalizzati come i frigoriferi ?
o forse la signora (e non solo lei) pensa che ci iniettino gli anticorpi per sopportare il calore ?
Magari la signora pensava
"ti pagano anche per sopportare il caldo ...
Io invece pago (forse) il biglietto e lo devo soffrire pure (il caldo)

Sfumature ...
il discorso farebbe comunque qualche "grinza" e meriterebbe l'approfondimento ...

però ora la domanda è:
Ma tutte queste persone oggi intolleranti al calore ...
Ma come facevano a sopravvivere non più tardi di una decina di anni fa ?

14 settembre 2007

l'attore mancato ...


Oggi 2 strade del centro storico erano totalmente chiuse al traffico ...
Stanno girando un film in città ormai da 2 mesi ...
Una fiction per meglio dire ...
Era l'inizio di agosto quando un passeggero mi erudì in tal senso ...
Lui sapeva tutto perchè in quella fiction interpreta una comparsa ...
"Un civile che viene ucciso negli scontri ... da un nazista"

Una comparsata talmente veloce che, la produzione (parole sue) stava pensando di dar lui un'altro piccolo ruolo nel film ...
Del resto il decesso era così rapido che nessuno si sarebbe accorto di nulla, anche se fosse ricomparso in un altro momento del film
"stia attento a striscia la notizia ...
Là gli errori televisivi li beccano spesso
"
era stato il mio commento

Non riusciva a darsi pace comunque ...
Da una parte era gratificato dal ruolo seppur minimo
(e forse doppio) ...
Stavolta l'avrebbe detto per tempo alla madre ...
che tanto ci teneva a vedere il figlio in tv ...

Già, perchè mica era all'esordio "cinematografico", il battesimo l'aveva già avuto anni fa nel film "una gita scolastica" di quel regista ...

"Ma come si chiamava ?"
e io "Avati"
e lui ignorandomi "eppure ce l'ho sulla punta della lingua ..."
e io pensando (te l'ho appena detto ... ma che sei sordo ?)
e lui ancora "si dai il regista famoso ... quello della partita di poker tra amici"
e io "appunto PUPI AVATI"
"ah scusi ... è vero" con tono imbarazzato

In quel film, pur riguardandolo, non si era mai visto (ma che razza di parte faceva ?) ma forse Avati non aveva montato la parte,
chissà ...

Però era anche un po' indignato ...
La parte del nazista (anche lui comparsa) che lo uccideva sarebbe dovuta essere sua ...
Non fosse altro per il fatto che lui il passo militare lo conosce bene
(ed era seguita disquisizione convinta su queste comparse che non sanno neppure tenere il passo ... con ragionamenti del tipo "io l'ho fatto il militare .. ma questi ? Eppure gli danno le parti da ufficiali ...")

Poi era dovuto scendere suo malgrado ...
Ma del resto ... lo stavano "aspettando" per girare (ancora parole sue)

Oggi vedendo le strade chiuse per le riprese mi è ritornato alla mente ...

Chissà se poi la doppia parte gliel'hanno data ...
Quasi quasi quando la danno in tv la guardo questa fiction
con la sua breve ma (non posso di certo dubitare, ora) intensa interpretazione
(ovviamente sperando che stavolta la montino ...)

11 settembre 2007

l'abbonamento mensile


Ieri sale 1 signora e mi fa:
Senta, io sono abbonata, ma l'abbonamento mensile era di agosto:
Devo farlo il biglietto ?
Beh signora, è scaduto alla fine di agosto ...
certo che deve farlo il biglietto.
Sì lo so ...
ma io sono stata buona parte di luglio e agosto in montagna ...
non l'ho utilizzato insomma ...
Ho capito, ma quello che fa fede è il mese di convalida ...
non il mancato utilizzo ...
Ah (sconsolata e con l'aria interrogativa) va bene lo farò allora ...

Domanda:

Ma che razza di giustificazioni mette assieme la gente pur di (provare a) non pagare il biglietto ?

... Poi ...
vi pare che debba essere l'autista quello a doversi sentire un po' in imbarazzo in questi casi ?
(che è strano da dirsi ... ma è proprio quello che accade ...)

10 settembre 2007

quando si è convinti ...




Qualche giorno fa sale un tizio sul bus ...

Dovrei andare in via dell'industria, quale linea ci va ?
Il 14 ...
E il 25 ?
No il 25 non va in via dell'industria ...
Però so che ci passa vicino ...
Beh, vicino, passerà ad 1 km di distanza o forse più; il 14 fa proprio quella via ...
Ma è sicuro?
(faccio l'autista ... ma secondo te non li so i percorsi? )
certo che sì ...
Eppure io so che il 25 ci va ...
(ma cosa sai ... non c'è mai passato di là il 25 ...
Manco anni fa ci passava ... Ma forse ho capito, sarà mica una candid camera o forse scherzi a parte nella versione gente comune?)
Per me si sta confondendo con il 14
Dove si prende il 25 ?
(ah, ma allora sei proprio fissato)
tra 2 fermate scende e lo aspetta ...
E il 14 ?
(Si sarà convinto?)
scende tra 3 fermate, attraversa la strada e lo prende alla pensilina di fronte ...
Seguono momenti di silenzio ...
forse di riflessione ...
Ma non si pensi ad un tipo strano, all'apparenza non lo è:
Avrà sui 40 anni, è vestito alla moda, ha una di quelle borse per i pc portatili in mano.

Passa la prima fermata e a 50 metri dalla seconda ...

Hai detto che è questa la fermata del 25?
(macchè, mica si era convinto ... poi forte, siamo passati pure ed improvvisamente al TU adesso)

Allora scendo qui, grazie ...
Si figuri buona giornata
(grazie di cosa ? manco mi hai ascoltato)

Avendo potuto abbandonare i formalismi dicendo quello che mi passava per la testa avrei aggiunto:

ehi, visto che adesso siamo amici e ci diamo del TU ...
perchè non mi lasci il numero di cellulare?
No, non ti voglio importunare, volevo solo chiamarti tra 1 oretta per sapere dove sarai ...
Sono sicuro, lontano, da via dell'industria però così ...
la curiosità di sapere se eri ancora così convinto ci passasse il 25

8 settembre 2007

non tutte le ciambelle riescono con il buco ...


Ieri alla guida del bus matricola aziendale 5356 stavo pensando a questo blog ...
Eh sì, bus scattante, perfetto in frenata, dallo sterzo leggerissimo ...
C'erano tutte le caratteristiche per una citazione "bus award" ...

Poi in fondo ad un lungo rettilineo, frenando per effettuare la fermata ...
Si spegne il motore ....
Quasi come quando, con il "cinquantino" prendevi una pozzanghera o percorrevi una strada bagnata ...
Si bagnava la "bobina" e il motore si ammutoliva ...

Parallelo azzeccatissimo ...
Poichè allora come ieri provando di riavviare il motore, non vi era (non vi è) stato verso ...

Così chiamo la centrale operativa, comunico posizione e problema ...
Mi dicono di attendere ... il bus sarà sostituito .... l'ennesimo ...
Eh sì, perchè se è vero che in 1 anno e 4 mesi avevo subito la sostituzione di 1 solo bus
(tra l'incredulità di tanti colleghi ... per i quali la sostituzione è all'ordine "della settimana")
negli ultimi 2 mesi ho subito la sostituzione di 3 bus ...
Come a dire ... mi sto rimettendo in media ....

Di sicuro "la gioia" dei passeggeri è subito ben visibile (o malcelata)
C'è quello che passeggia nervosamente ... lancia occhiate ma non parla ...
C'è quello che parla (quando arriva il prossimo bus?) ...
Quello che non si fida ... ed è tentato di chiamare il taxi ...
Quello che guarda l'orologio ...

E via di questo passo ... per fortuna il bus che segue arriva nel giro di 5 minuti ...
E così resto solo ... ad attedere il bus sostitutivo ...

Ad un certo punto gracchia la radio ...
Mi senti ?
Sì sono qui dimmi ...
ascolta, secondo me basta spurgare la pompa del gasolio, non è complicato, prova a farlo tu ...
ehm ... se mi dici come è fatta ci provo
Non l'hai mai vista 1 pompa del gasolio ?
(ma che, hai dimenticato che io li guido i bus) a dirti la verità ... no
E' quella con lo stantuffo ...
(alla faccia dell'aiuto) ok, ma aprendo il vano motore, la trovo sulla dx o sulla sx ?
non ho la foto del vano sotto mano ... così a memoria non lo ricordo
(non lo ricordi tu dove sta che sei un meccanico ... e dovrei trovarla facilmente io che non ho mai visto il motore di un bus in vita mia ?) senti, intanto provo ad aprire il vano, poi magari ti richiamo ...
sì, fammi sapere ... comunque sta arrivando un meccanico sul posto ... l'ho inviato io

Apro il vano ...
e ovviamente non ci capisco nulla ...
Sarebbe come cercare un ago nel pagliaio per me ...
Per fortuna dopo qualche minuto giunge il meccanico sul posto ...
Effettivamente non era difficile(a saperlo) ... era lì sulla dx ...
Certo a voler essere pignoli per spurgare sta pompa ci volevano le chiavi inglesi ...
(Sennò le viti come le allentavi ? con le dita ?)
Ma vabbè ...
dopo alcuni tentativi il bus si rimette in moto ...
Lo dovrò comunque cambiare, il meccanico dice che non si fida a lasciarmi girare con quello ...
Però messo in moto il bus, sarò io ad occuparmi della sostituzione in prima persona ...
Cosa che faccio ... riprendendo poi il regolare servizio ...

Peccato, pareva davvero un ottimo bus ...
(è proprio vero ... non tutte le ciambelle riescono con il buco)

5 settembre 2007

telefonata sul bus




Se le persone si rendessero conto di come conducono certe telefonate ...
Probabilmente e loro malgrado non chiamerebbero più ...

Si va dalla telefonata fiume con litigata furente a squarciagola, alla chiamata inutile e senza senso
(sto arrivando ... si sono sul bus ... 2 minuti ... ciao) fatta 1 fermata prima di scendere ...

pensiero dell'autista:
ma se aspettavi 1 paio di minuti e glielo dicevi a voce rientrando ...
non era la stessa cosa ?)


Il massimo (dei minimi) sono però quelle dove la persone parlano contemporaneamente, vuoi perchè sono arrabbiati, vuoi perchè non sanno davvero capire i tempi di inserimento ...
Lo riconosci dall'andamento della chiamata ...

"sì"
"sì"
"no ma ..."
"sì"
"no ma volevo d ..."
"eh"
"sì .. sì"
"no ma volevo dir ..."
"sì ma volevo d..."
"eh"
"sì"

E via di questo passo ...
magari per minuti e minuti ...

Come in quella gag di Proietti (indimenticabile) di qualche anno fa che passa di tanto in tanto per televisione ...
Soprattutto in quei programmi fatti di ritagli raffalzonati che vedo spesso alle 5 del mattino ...
mentre faccio colazione quando inizio presto

L'autista non è che si faccia gli affari degli altri, non è curioso e non origlia ...
E' purtroppo costretto a sentire le telefonate altrui ...

... Che credetemi ...
non è davvero il massimo delle aspirazioni ...

curioso ..
noi non possiamo chiamare mentre guidiamo e tutto sommato è pure giusto ...
certo che estendere la cosa ai passeggeri ...
non sarebbe davvero male ...
Limitazione della libertà personale ?
Beh, allora almeno un po' di buonsenso ...
andate a farlo in fondo al bus (con tono urbano)

3 settembre 2007

ma che caldo fa(ceva?)




Oggi brusco risveglio ...

Turno dalle ore 5 e 10 fino al 13 settembre ...

Una pacchia perchè essendo unico si finisce presto ...
Anche se bisogna ammettere che quando al mattino la sveglia suona alle 4 e 10 ...
E' un mezzo incubo ...

Mattina soleggiata, ma rigida ...
alle 5 ci sono 18 gradi ma poi secondo me la temperatura, complice il vento, si abbassa ancora ...
Sul bus c'è un'umidità da far spavento e così, accendo un po' il riscaldamento a me dedicato ...
E lascio spenta qualunque ventilazione per i passeggeri ...
Sono lì che mi godo il "teporino" lieve quando arriva una donna che mi fa:

Può accendere la ventilazione ?
... il climatizzatore ?
Sì grazie ...

e si allontana ...

Bah, mi sono guardato incredulo con 1 ragazza che aveva assistito alla richiesta e poi ho acceso il clima al minimo ...

Pensare che io ho acceso il riscaldamento
(ho detto lei) ...
Me ne sono accorta ..
e del resto mi sono fermata qui da lei perchè faceva caldo ...

(è stata la risposta)
Bene, allora speriamo che ora non arrivi qualcuno a dirmi "autista, ma cos'è pazzo ?
il climatizzatore acceso con questo freddo ?"

(ed abbiamo riso entrambi ...)

Il mondo è bello perchè vario ...
per 4 fermate (le ho contate) non resiteva al "caldo" di oggi ...
per la cronaca comunque, mi sono affrettato a spegnere il clima nn appena la tizia è scesa ...
(sai mai che qualcuno non si lamentasse davvero)
Avevo tentato di farlo subito dopo averlo acceso ...
Ma non appena la ventola aveva smesso di ronzare mi ero trovato "sullo specchio" lo sguardo truce e perplesso della signora calorosa ...

Certo che in quelle giornate di luglio da 36 gradi:
Ma cosa/come avrà fatto questa ?

Mistero ...