considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

10 novembre 2008

emissione biglietti a bordo




Ora fate bene attenzione alla foto
Il biglietto “originale” è quello predisposto dall’azienda che esce dall’emettitrice di bordo.

Perché lo mostro ?

Perché 8 volte su 10, chi lo ha ritirato non riesce a strapparlo correttamente …
E quasi sempre poi me lo vedo arrivare di fianco:

mi ha dato mezzo biglietto, non si legge l’ora, va bene lo stesso ?

Le prime volte “malignavo” tra me e me che qualcuno potesse arrivare ad occultare l’ora ad hoc strappandola da un biglietto già utilizzato …
Sono davvero tanti ad arrivare con il ticket strappato, così dallo specchio un giorno li ho osservati;
è che hanno l’ansia, non aspettano la completa emissione del ticket per cui, ecco spiegata la difettosità …

Così senza stare ad interpellare capitan ventosa ho pensato a 2 possibili soluzioni all’inconveniente.
Che non è da poco, visto che a volte manco si legge il giorno (e leggere che il biglietto è costato 1 euro e che è valido nell’area urbana di Bologna per 60 minuti non è che aggiunga tanto)

La prima, un po’ provocatoria, sarebbe di predisporre gli strappi …
Come sulla carta igienica
Devo ammettere però che non so se servirebbe ad ovviare all’inconveniente;
Comunque se non attendi la completa emissione il biglietto lo strapperesti …

Così, ecco la seconda soluzione (definitiva) made in autistaxcaso riportata sulla foto alla voce “modificato”:
In pratica un layout diverso del ticket, prima la data e l’ora e poi il resto …
In caso di ansia improvvisa da prelievo, comunque quello che è importante sapere uscirebbe stampato …

Di fatto una piccola modifica che vi assicuro non è affatto banale.

6 commenti:

volmay ha detto...

Mh, voi dipendenti siete abilitati a proporre modifiche di questo tipo?

AndyCapp ha detto...

Oppure in lamierino metallico, magari da 2mm, e poi vediamo se lo stracciano :)

Cavallo Fumoso ha detto...

@ autistaxcaso: come al solito la soluzione giunge da chi è nel vivo del problema, ma si sa che in certi posti di lavoro sei pagato per lavorare e non per pensare, poi magari domani la tua idea verrà ripresa da un "megadirigente" e applicata ma il merito sarà solo suo, chiaramente.
@ volmay: sarebbe il caso non solo che si fosse autorizzati a proporre modifiche o suggerimenti, sarebbe strano il contrario, ma anche che questi, almeno qualche volta fossero accettati.
Un saluto

KingFreak ha detto...

Prima di tutto, vorrei rassicurare autista per caso, che se l'abusivo strappa il biglietto per "ciuffare" la corsa, lo staniamo.
Sai quanta gente recupera biglietti da terra poi li strappa a mano per poi dire "E' uscito cosi...", ma ti posso assicurare che anche se lo strappi prima che esca completamente, il taglio fatto dall'emettritrice è inconfondibile, e comunque diverso da un taglio fatto a mano o con forbici. Seconda cosa, se lasci mezzo biglietto dentro, chi fa il biglietto successivo ha la tua metà, e di solito è ancora sull'autobus, quindi a volte ancora prima che il passeggero che ha subito un guasto tecnico venga controllato, il controllore sa già che a bordo c'è qualcuno che avrà un biglietto, non completo!


Avevo segnalato anch'io a chi di competenza di modificare l'ordine della stampata, io consigliavo di far stampare prima il seriale, in modo che se l'emettritrice stampava male, almeno si potesse verificare da quale macchinetta era stata emessa. Ma come faceva notare anche Cavallo Fumoso, le nostre segnalazioni da una parte entrano e dall'altra escono, e non ti dico dove si vanno ad infilare dopo!


Se poi volete un mio parere sull'emettritrice a bordo, se fosse per me le toglierei, a mio avviso hanno creato più problemi che il resto, errori di progettazione, scarsa manutenzione se non nulla, impossibilità di sostituirla senza sostituire tutto l'autobus, in più, vista dal lato del controllore, hai autorizzato tutti quelli che hanno un euro in tasca a rompere le palle al controllore, "Vede ho l'euro, lo stavo per fare!", "Mi deve dare il tempo di cercare la moneta!", senza contare quelli che vedendo il controllore iniziano a cercare qualcuno che gli scambi le monete, poi passa una fermata, due, tre, e nessuno ti cambiato la banconota, e dopo si incazzano perché hanno dimostrato la loro buona fede ma il controllore ti fa la multa lo stesso, e con un certo gusto aggiungerei io, perché la buona fede la dimostravi se nelle tue tasche ci guardavi prima di salire a bordo, non quando ti sei accorto che a bordo c'erano i controllori!

Prima che qualcuno salti fuori con la storia "Perché non mettere le macchinette che accettano le banconote!" rispondo, perché non ti sbatti un attimino dal momento che l'autobus cammina anche senza di te, e che sei tu che hai bisogno dell'autobus!

Ricordando che ci sono oltre 1.200 rivendite (tabaccai, edicole, bar, ecc...) su tutto il territorio di Bologna e provincia, 29 biglietterie automatiche self-service senza contare le Emettitrici self-service a bordo, se sei senza biglietto è solo unicamente perchè non lo volevi fare!

autistaxcaso ha detto...

Mah, che dirvi ...
la proposta era provocatoria, la penso esattamente come Cavallo Fumoso e come King alla voce "proposte dal personale"

Secondo me la bigliettazione a bordo è invece un'ottima opportunità che si offre all'utenza, poi certo, se la offri deve essere funzionale operativa e manutenzionata a dovere (della serie: non è possibile che certe monete da un euro vengano accettate e altre no) sennò non ha senso.
Detto questo, io maggiorerei la tariffa, la comodità ha un prezzo e visto che in tanti hanno sempre i 2 euro da cambiare ...
Fissare la tariffa proprio a 2 euro sarebbe una bella idea.
(chissà perchè ho il sospetto che poi avrebbero tutti monete da un singolo euro ... e ovviamente si lamenterebbero dei costi ... però sarebbe un ottimo incentivo a comprarsi i biglietti a terra)

Le persone che vengono a bordo e cercano di cambiare le monete disperatamente in vettura, personalmente le compatisco.
Ci saranno anche quelli che sono arrivati in treno e si sono fiondati sul bus ignari di prezzi e modalità di pagamento, ma la stragrande maggioranza dei passeggeri dovrebbero saperlo che il biglietto costa 1 euro (è da una vita che è così !!!).
Non c'è pezza che tenga:
Se non hai la moneta contata, mi sembra insomma evidente che il biglietto volevi evitare di farlo ...

silviaaa ha detto...

bello il paragone con la carta igienica ^_^ non che sia l'unica carta pretagliata!

ma strappandolo male quindi dovrebbero avere in mano l'orario del precedente timbratore..
ma scusa questi sono i biglietti che si stampano accanto all'autista? in inghilterra funzionava così..
però strappati sempre bene eh!! ;-)