considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

5 novembre 2008

in prossimità del capolinea


2 eventi curiosi da raccontare;

Ieri in prossimità del capolinea vedo una tipa che dal fondo del bus arriva fino a me …
Passo veloce, penso che mi debba chiedere dove si trova la tal via invece:

Ehm, scusi, volevo dirle che sul fondo del bus c’è un’ape
un’ape ?
"Sì ed è anche bella grossa

E quindi ?
devo andare a farmi pungere per scacciarla ?
guarda che io lo guido il bus, per la disinfestazione ci sono altri addetti …
Se l’ape viene qui, magari diventa un mio problema ma se resta là …

Ovviamente rispondo che sì, al capolinea darò un occhiata compatibilmente con l’orario …
Non posso mica interrompere un servizio pubblico per un’ape …

… E difatti, visto che al capolinea ero da solo e in ritardo …
(nessun altro comunque si è lamentato per l’ape al ritorno …
e visto che il bus era pieno direi che se ne sarà andata da sola
)

Oggi invece ad una fermata mi avvicinano due tizi;
vogliono sapere se la mia linea porta al comando dei vigili urbani.
Brancolo nel buio, la zona mi è oscura, uno dei due però aggiunge che si trova vicino ad una zona industriale …
E lì si accende la luce:

dovete prendere l’85
ce l’aveva detto anche un suo collega ma bisogna aspettare più di un ora

già …
e quindi ?
prendete l’86 perché essendo il numero seguente all’85 immaginate che possa percorrere le stesse strade ?

Non afferro il senso della risposta …
spiego loro che convieme aspettare appunto l’85 ma non mi ascoltano e si fiondano sul bus …
Capendo meno che meno la decisione presa che dirgli allora, se non e parafrasando il motto aziendale un “benvenuti a bordo” …
Resteranno 5 minuti, il tempo di arrivare al capolinea …
Dove non vi sono zone industriali ma solo case …

scediamo qui, chiederemo ...

chiedi chiedi …
ora ti toccherà raggiungere una fermata dove passi quel famoso 85 …
5 minuti in bus, sono un bel pezzetto a piedi, ma del resto, c’era un ora da attendere …
Magari così accorciate il tempo di attesa ….
(azz …. stai a vedere che sono venuti per questo a farsi un giro)

Domanda:
Sarà mica stata la vicinanza al capolinea che li ha portati ad essere così ?

4 commenti:

Stella ha detto...

Senti, ma l'autista è una specie di papà benevolo per noi ragazzucce indifese. Se c'è una vespa lui arriva e zacchete! Ci difende e ci mette in salvo!

Autisti insetticidi for president!

:-D

autistaxcaso ha detto...

Considera che a inizio novembre le api o vespe che siano non è che siano poi così vispe ...
Stamattina ne è entrata una nel bus mentre ero al capolinea (la vendetta ?), era talmente tramortita che faceva fatica a volare ...
Mi ha fatto pena, non ho neppure provato a scacciarla (e in effetti se ne è andata da sola)

poveri insetti ...

ciao a presto

Lamialampadasultavolo ha detto...

Ciao, so che ti sarà sembrata una stupidata ma le persone che sono allergiche alle punture d'ape in caso di puntura (anche se rara) rischiano grosso, quindi mi sarei non dico preoccupato però avrei pensato a loro. (p.s. un mio amico non sapeva di essere allergico, l'ha punto un'ape e stava per lasciarci letteralmente le penne: si era sentita stanco e si era addormentato, se non fosse intervenuto suo fratello se la sarebbe vista brutta)

autistaxcaso ha detto...

Però considera che la gente sui bus, vorrebbe il tuo intervento per ogni cosa ...
Lo so che chi è allergico rischia (conosco pure io qualcuno) ma credimi, queste persone volevano solo qualcuno che scacciasse al posto loro l'insetto
(dopo un po' che stai su un bus ... ti basta l'approccio per capire già tanto della persona .. non so se mi spiego ;-)))