considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

14 novembre 2008

modi di esprimersi




Per la serie “la nostra. lingua italiana”riporto conversazione nel tragitto verso la scuola tra due ragazze di un istituto tecnico:

non ho studiato un caxxo oggi, speriamo che non mi chiami
a me mi ha chiamato 2 giorni fa ma cosa c’era poi da studiare di preciso per oggi ?
boh … ma che caxxo ne so
ma davvero non hai studiato niente ?
sì, non mi serve un caxxo studiare … se mi va bene massimo prendo un 7 ed ho studiato per ore chiusa in casa … se mi va male prendo un 2 … però se non mi chiama mi è andata bene comunque e nei pomeriggi anzichè studiare mi sono fatta i caxxi miei
(ridono)
però se ti chiama
"sono caxxi … dai non farmici pensare … ma che fai ? porti sfiga ?
(arrivando nel piazzale dell’istituto …)
ma che caxxo fa quel cretino ?
(riferito ad un compagno)
ma c’è anche lui oggi ?
evidentemente … parla parla ma poi non fa mai un caxxo di quello che dice
"che caxxone
sì non capisce un caxxo … però è simpatico
(si aprono le porte)
dai su ... che si muovano ad entrare … che io non ne voglio un caxxo di bagnarmi i capelli

apperò …raffinate … (soprattutto una)
Dante sarebbe "ammaliato" da cotanta grazia femminile ...
quando incontro certi ragazzi, mi viene da pensare a quando dovranno prendere delle decisioni, a quando dovranno agire nell’ambito della mansione che svolgeranno:

Saranno caxxi ?
(verrebbe quasi da dire … 2 di più … 2 di meno … vista la quantità generosa elargita ...però ragazzi che futuro … speriamo non ve ne siano troppi così)

7 commenti:

gianluca ha detto...

ci sono alcune frasi illeggibili!
comunque è vero le ragazze oggi sono così tenere e carine... manca solo che si mettano a dire i loro nomi ruttando!!!!

volmay ha detto...

...e qua in veneto bestemmiano che è un piacere!

AndyCapp ha detto...

Uh caxxo quante storie per un paio di caxxxo, eh che caxxo, lasciale parlare come caxxo glie pare, caxxo !!!

Scherzi a paerte, suppongosia un periodo che abbiamo passato tutti, dire parolacce fa sentire più adulti.
Augariamoci che sia un periodo passeggero e che in futuro imparino a farne il giusto uso

autistaxcaso ha detto...

ahahahah ...
mi sono figurato mentalmente la presentazione con "rutto" incorporato ...

Speriamolo che sia un periodo passeggero, però non so ...
il ragionamento sul perchè sia meglio NON studiare è "notevole"
(pure io ai miei tempi di studiare avevo poca voglia ... Però una scemenza del genere a voce alta non ho mai avuto il coraggio di pensarla ...)

ciao, grazie per i commenti

silviaaa ha detto...

se fossi ben informato, "a me mi" hanno detto al TG che benchè non ancora accettato nella forma scritta, è ora (da qualche anno) ufficialmente da accettare nella forma orale ;-)

la tipa in rosa ha, sì, una certa familiarità con il termine! ^_^

silviaaa ha detto...

eheheh è vero quanto dice volmay.
quando lavoravo in ufficio, gran parte dei nostri clienti era veneto e per telefono, uomini e donne indifferentemente, tiravano giù bestiommioni con nonchalance. le prime volte ci sono rimasta un pò di sasso e l'ho presa sul personale, poi ho capito che è un intercalare come dire: "no?" ^_^

gianluca ha detto...

alla faccia degli intercalari!!!