considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

13 febbraio 2009

ok, eccola sistemata





Lo ha esclamato il meccanico di piazza l'altro giorno ...
nastro adesivo alla mano, per evitare che qualcuno continuasse ad inserire le monete nell'apposita feritoia, nonostante il guasto, ha "conciato" l'emettitrice come da foto.

Bah, secondo me non gran cosa e mica ce l'ho con lui ...

La soluzione del resto mi sembrerebbe semplicissima, basterebbe predisporre un interruttore, magari nella strumentazione propria del bus, che desse all'autista la possibilità di spegnere l'apparecchio quando è guasto ...
Ok che ci sono i cartelli (quelli che così in pochi notano ndr) per segnalare l'emissione (o la mancata emissione) dei biglietti in vettura, ma spegnendo l'emettitrice si eviterebbe tra l'altro la solita processione dall'autista:

non funziona ...
mi ha rubato l'euro ...
ma non va la macchina ? ...
ecc ecc

Della serie:
Tutto spento se infili la moneta sei pure un po' "gnucco" e tonto ...

Francamente, me lo chiedo da tempo perchè non sia stata prevista la possibilità di togliere l'alimentazione alla macchina:
Le obliteratrici si possono spegnere e l'emettitrice no ...
Boh, mi sfugge davvero la logica e chissà che prima o poi qualcuno non mi illuminerà sulle ragioni ...

Nell'attesa, sempre a proposito di emettitrici vi racconto quella di oggi ...
Emettitrice perfettamente funzionante, sale un gruppo di persone, forse in visita turistica .
si avvicina un tipo:
"vorrei un biglietto da un'ora"

E lì penso ...

avrò capito male ...

"si guardi il biglietto dura un'ora"
"eh, io ne vorrei uno da un'ora"
"da un ora ?"

""

"c'è l'emettitrice al centro del bus dove potrà acquistare un biglietto standard ...
che dura un'ora e costa un euro
"
"ah ok, credevo fossero venduti a tempo"

Boh ...

ma esisteranno città che vendono biglietti a tempo ?
confesso di non averne mai visitate fino ad oggi italiane o straniere ...

di solito, compri il biglietto, che può durare per una tratta ...
O per un determinato lasso di tempo ...
Ma il tempo lo compri ad un parchimetro per la tua auto, mica sul bus ...

Mi fa pure un po' ridere sta cosa ...
Curiosamente mi fa pensare alla gastronomia dei supermercati, là dove si acquistano affettati e formaggi ...

Sarebbe bello una prossima volta poter stare al gioco:
"ehm, quanto ha detto che ne voleva ?
un'ora di percorso ?
acc, sono stato abbondante, un'ora e 6 minuti, va bene lo stesso ?
guardi che non c'è problema, non si faccia scrupoli ....
lo posso anche togliere quello che è in più ..."

9 commenti:

busfahrer ha detto...

...vorrei proprio vederti a "tagliare" 6 minuti precisi precisi dal biglietto con l'affettatrice... :-)

bruno ha detto...

Ahaha simpatica la storia dell'affettatrice, comunque vi sembrerà strano ma ricordo che a Cosenza (ovviamente nei tabacchi e non sul bus) vendevano biglietti da 60 o 120 minuti, o comunque se non erano questi i tempi,diciamo che la logica era questa...

zeneise ha detto...

Già che siamo in vena d'amenità ti segnalo (è da un po' che non ti leggo e non mi sembra che tu ne abbia scritto) che un tuo collega di Genova ha comprato uno spazio pubblicitario di circa 2 mt su tre bus di linea, su cui ha fatto scrivere parole d'amore dedicate alla moglie. Credo ne stia pure guidando uno. Non l'ho ancora intercettato ma se capita abbandono l'auto e salto sul quel bus e mi studio il tipo.
Non ne hai fatto cenno perchè temi che tua moglie(ammesso che tu sia sposato) pretenda la stessa cosa? :)
buon s.valentino a tutti

girl68 ha detto...

Però io scommetto che ci sarà qualcuno che tenterà di infilare lo stesso la moneta nella macchinetta semplicemente rimuovendo il nastro adesivo per poi andare a gnolare dall'autista che gli ha fregato la monetina.
Una volta un ragazzo aveva piantato una brontolata all'autista al grido "perchè sa un euro oggi e uno domani non è che posso farmi fregare i soldi così" che stavo per ridargliela io la monetina.

girl68 ha detto...

scusate le cancellazioni dei commenti ma me li pubblica sempre doppi o tripli.

Setra63 ha detto...

c'è anche chi infila la moneta nella fessura di uscita del biglietto.... cmq è possibile spegnere l'emettitrice con il tasto f4 del telecomando.

autistaxcaso ha detto...

x Zeneise:
mah, magari mi informo quanto costa dichiararsi "tramite" bus ...
Anche se mi pare un po' kitch
(io più che altro credo mi sentirei in imbarazzo, ma poi i gusti son gusti)

x Setra63:
"cmq è possibile spegnere l'emettitrice con il tasto f4 del telecomando"
quale tasto f4 ?
quale telecomando ?

grazie a tutti per i commenti e a presto

Setra63 ha detto...

Le emettitrici installate sugli autobus della mia azienda, che poi sono uguali a quelle che vedo nelle foto dei tuoi post, hanno un telecomando montato sul cruscotto con il quale sono possibili alcune operazioni, quali verificare lo stato di riempimento della casa, l’impostazione della tariffa urbana ed extraurbana e appunto la possibilità di disabilitare la macchinetta emettitrice.

autistaxcaso ha detto...

Eh ...
voi siete avanti ...
da noi restano sempre accese a meno di non spegnerle dall'interno dell'emettitrice stessa ...
E ovviamente le chiavi per aprirle noi autisti non le abbiamo.
(da qui la richiesta delle ragioni per cui le emettitrici non possono essere spente come da voi con un interruttore)