considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

20 agosto 2008

singapore





Finite le ferie ...
sono stato a Singapore, città stato multietnica che mi ha favorevolmente colpito ...
A parte il clima (afoso e umido ai massimi) devo dire che Singapore ricalca il modello delle grandi “town” americane;
c'è il distretto finanziario che è dominato dagli alti grattacieli, c'è il cuore della città invaso dagli hotel di lusso, dai ristoranti e dai grandi mall con le boutique e i marchi di alta moda ostentati in ogni dove;
e c'è, ovviamente un po nascosta, infine la periferia, dove sono presenti quella povertà e quegli stenti che di solito caratterizzano le estremità di tutte le metropoli mondiali.
In questo periodo, Singapore è impegnatissima a promuovere la propria immagine in tutto il mondo;
dopo aver festeggiato il 9 agosto scorso con tanto di mega parata militare i 48 anni di indipendenza (quel giorno non si girava ... gente ovunque ... centro bloccato), a settembre sbarcherà la F1, in autunno si svolgerà un Expo che viene già annunciato (pompato) ai massimi e il prossimo anno aprirà i battenti il grande casinò cittadino ...
Cosa davvero impressionante quest'ultima perchè ad oggi il cantiere è un immenso spiazzo di cemento "cosparso" da decine e decine di gru ...
Il nulla insomma, anche se sono sicuro che il prossimo anno tutto sarà completato.

L'efficienza del resto regna sovrana a Singapore e il rispetto delle regole è assoluto;
La storia delle "sette frustate" se si sputa la gomma da masticare a terra è ormai in disuso, sostituita da una moderna multa da 500 dollari locali che, credo, sia comunque un buon deterrente;
non ne ho davvero vista 1 a terra ...

Del resto le multe sono spesso ricorrenti a Singapore:
Dai da mangiare ai piccioni ? 500 dollari di multa
Sporchi l'ambiente ? 1000 dollari di multa
Fumi dove è vietato ? 1000 dollari di multa
Mangi o bevi sui mezzi pubblici ? 500 dollari di multa
Addirittura ... Vai al bagno e scordi di tirare lo sciacquone ? 150 dollari di multa

E questi non sono che pochi esempi ...
Estremi ?
non saprei, c'è da dire che nessuno si azzarda a trasgredire ...
La città è pulitissima e al posto dei tanti scarabocchi insignificanti che qui da noi sono ormai "arredo urbano", sulle colonne e sui muri della metro vi sono tanti mosaici (!!!) che nessuno si azzarderà mai a deturpare.
... e leggendo dell'ennesima multa da 5000 (cinquemila !!!) dollari per chi azionasse l'apertura di emergenza delle porte senza motivo, ho pensato a quei "simpatici" ragazzotti che qui da noi imperversano e si divertono spesso ad azionare proprio (e chiaramente senza motivo) l'apertura di emergenza così, per gioco, come se nulla fosse ...

Davvero un altro mondo ...

anche alle voci mobilità e trasporti ...
4 linee di metropolitana, (che saranno allungate e diverranno 6 da qui al 2020) 3 di metro leggera (anche queste verranno ampliate e potenziate nello stesso progetto), implementate da circa 300 linee di bus, offrono una copertura totale della città.
Del resto utilizzare l'auto privata ha un costo che si paga in termini di pedaggi ...
Funziona che, entrando in determinate strade del centro, passando sotto ad appositi varchi si verrà registrati e ci si vedrà accreditare un pedaggio:
I varchi predisposti sono tantissimi, il prezzo varia in funzione del giorno e del momento della giornata, per cui viene da pensare che un giro in centro e ritorno alla fine sia molto costoso.
Il servizio pubblico invece è molto più economico e integrato (bus + metro) ...

Da un sacco di tempo (e forse lo ricorderete) avevo "un sogno" ...
una card elettronica a scalare che eliminasse i biglietti cartacei ...
Sali, passi la carta sul lettore che scala il costo della corsa ...
carta ovviamente ricaricabile in ogni dove come il credito del cellulare ...
Così che gli abusivi non avessero più scuse da accampare ...

Bene, non lo sapevo, ma a Singapore quella carta esiste dal 2000 (o giù di lì)
funziona su metro e bus ...
Nella metro sono i varchi a determinare il viaggio e quindi l'importo da scalare.
Nei bus si passa la card su di un lettore posto a fianco di ogni porta all'inizio del viaggio e si ripassa prima di scendere determinando così il percorso e la cifra da scalare.
La cosa incredibile (per un italiano) è che nonostante i varchi alla metro siano facilmente scavalcabili (bassissimi) e le porte dei bus si aprano indipendentemente dal passaggio della card sul lettore nessuno fa "lo gnorri" ...
Tutti diligentemente "vidimano" entrate e uscite ...

Perchè lo so bene che qui da noi farebbero tutti i furbi; se non vi fosse un tornello o una persona in carne e ossa a controllare le operazioni pochi scalerebbero correttamente il viaggio ...
E allora qui torniamo alle regole e alla rigidità (leggi sanzioni) con cui vengono fatte rispettare ...

Tra l'altro la multa per l'abusivo in bus è quasi ridicola al confronto di certe cifre; circa 50 dollari locali ...

... Anche se francamente non mi stupirei se poi avessero previsto l'applicazione di ulteriori 500/1000 dollari di multa per chi, in senso generale è disonesto ....

3 commenti:

Stella senza cielo ha detto...

Bentornato Autista :-*

Mi sei mancato :-)

gianluca ha detto...

apperò sei andato a singapore!

e non ti sei portato qualche vigile di quelle parti.. credo che ce ne sia bisogno qua!

zeneise ha detto...

Bentornato Autista...
C'è chi arriva e chi parte.
Adesso tocca a me.
Ehehehe a dire il vero le ferie le ho fatte in luglio, ma...tra poco per motivi di lavoro mi assenterò 9 gg senza famiglia al seguito... Assenza giustificata... come quando andavo a scuola...
:)