considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

23 novembre 2011

scioperi & inciviltà



Le personalissime opinioni sugli scioperi fanno sospettare che, colui che ha scritto, sia un imprenditore  e come tale, deve essere una persona che poco utilizza i mezzi pubblici.
Se così non fosse, gravissimo non abbia mai sentito parlare di fasce di garanzia ...
Altrimenti, saprebbe che, generalmente, fino alle 08:30 e dalle 16:30 alle 19:30 il servizio (qui da noi) è comunque attivo, appunto per consentire a chi utilizza ogni giorno il bus, di recarsi al lavoro e di rincasare a sera senza problemi.
Vero che il nostro sottilmente non fa menzione a chi lavora ma cita, anziani, inabili e pensionati, ma vero anche che, queste categorie di persone possono anche permettersi, il giorno dello sciopero, di restarsene in casa rimandando o posticipando gli impegni.
Lo sciopero del resto (che, bisognerebbe ricordargli, non ha nulla di incivile se si svolge senza disordini) è fatto per creare un minimo di disagio ...
Se così non fosse, che senso avrebbe perderci pure dei soldi se vi si aderisce ?

Della serie, lettere inutili che si potrebbero anche evitare, più che altro sembra di avere a che fare con uno che coglie ogni minimo pretesto per contestare i divieti (le zone a traffico limitato)  ...

Io comunque, e lo devo aver già scritto tempo fa, aprirei il centro al transito di TUTTI i veicoli, indistintamente.
(Tempo due giorni e sarebbe chiaro il perchè invece, altrove, pedonalizzano a più non posso ...
credo sarebbe l'unico modo per far capire chiaramente il perchè lo facciano)

1 commenti:

perennementesloggata ha detto...

ehm... qualche giorno fa ho scritto arrabbiata all'azienda di trasporti (e mi hanno pure risposto, incredibile) perché la linea del bus che porta fino al lavoro (io ne prendo due) secondo me salta le corse.
sulla tabella c'è scritto che passa ogni 7 minuti. ho notato più di qualche volta che al mattino dopo 16 minuti dall'ultima (quella strapiena perché piccola su cui non riesci a volte a salire) ancora non vedi nessuno all'orizzonte e provi a prendere altre linee.
ho chiesto di verificare i passaggi o di aggiornare le tabelle, perché mi sento presa in giro.
ero furibonda: l'autista non mi ha fatta salire, ho preso un altro bus per scendere vicino ad una fermata comune alle due linee che passano dove lavoro e ho preso la meno frequente. da quando NON sono salita sul bus a quando ho preso la linea alternativa, sono passati 16-17 minuti senza vedere il mio bus all'orizzonte.
io capisco i ritardi ma questa situazione non capita raramente.