considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

23 gennaio 2012

cani & ritardi


Per la serie, eventi inspiegabili
(nel senso che chi capisce come possa essere successo è bravo davvero)
l'altro giorno, traffico in tilt per diverso tempo ...
un'auto capottata e un'altra, quella che probabilmente l'ha fatta capottare, invadono la corsia.

Dunque marcia a sensi alterni e qui si sa:
Un po' ci si perde a curiosare dal vetro mentre si transita ...
un po' i vigili che regolamentano i passaggi
(non si capisce bene seguendo quale logica)
in un attimo si formano file lunghissime in entrambi i sensi di marcia ...
Vedendo una lunga fila che non avanza credo che quasi tutti immaginino ci sia un inconveniente, eppure ad un certo punto, un clacson prende a suonare all'impazzata
(... c'è sempre qualcuno che non ce la fa insomma ...).
Guardo le auto in fila e mentre risento le trombe riecheggiare, vedo quello davanti a me che gesticola animatamente ...
prima dentro l'abitacolo, poi addirittura con il braccio fuori dal finestrino (!!!)
(ma non è quello immortalato nella foto perchè a quel punto "l'ansioso" aveva già cambiato strada ndr)
Butto l'occhio sulla sinistra del vetro posteriore della sua auto e l'enigma è pressochè risolto.
un adesivo qualifica esattamente il conducente:
"cane a bordo"

(che non poteva di certo essere riferito, stavolta, all'amico a 4 zampe).

Dopo un interminabile tira (pochi metri) e poi molla (ci si ferma), arrivo in prossimità del punto di impatto che svela i motivi della coda ...
Raggiungo la fermata che si vede nello sfondo della foto
(saranno 100 metri dal punto dell'incidente), ci sono tante persone impazienti per la corposa attesa.
Sfilano tutti silenziosi meno uno, un'anima lunga con gli occhiali di mezza età.
Mi guarda scocciato e mi fa:
"come mai tutto questo ritardo ?"
a cui mi è toccato rispondere in maniera soft
(e non certo quello che genuinamente pensavo)
"ce l'aveva praticamente davanti agli occhi, la causa"
"ah l'incidente ?"
(ma no !!! tu cosa pensavi ?)

Bella lotta ...
con il "cane a bordo" credevo di aver raggiunto il massimo (dei minimi) giornaliero.
Ma anche l'occhialuto che chiedeva le cause di un ritardo, avendo davanti al naso un incidente che bloccava una intera via, "spingeva" mica piano ...

0 commenti: