considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

6 maggio 2009

ragazzini burloni




Ieri attorno alle 13 e 30 ...
bus pieno di ragazzotti di varie età che tornano a casa dalla scuola ...
ne noto 4 in età da superiori, che salgono dalla porta centrale ...
con quelle creste di capelli moderne, bizzarre e calcolate che, viene ogni volta da chiedermi quanto tempo occorra ad approntarle ...


Certe facce le noti subito ...
Con l'esperienza arrivi a riconoscere il potenziale burlone di turno in mezzo a 100 altre persone
(e vabbè, chiamiamolo così, anche se la definizione sarebbe ben più colorita)
E la percentuale di errore solitamente è veramente bassa ....

Stavolta sono appunto in 4.
Urlano, parlano a voce alta e diffondono brani inascoltabili, "sparandoli" in distorsione col cellulare ...

Passano le fermate e quando arriva la loro ...
Il silenzio improvvisamente si appropria nel bus ...
Premo il pulsante per richiudere la porta centrale ...
che non da segni di vita ...
Sapevo io ...
Vado a vedere e trovo l'apertura di emergenza della porta ruotata indi attivata ...
Avendo notato i tipi è stato facile fare 2 + 2, ma metti caso nella ressa fossero passati inosservati ...

C'era pure da perderci del tempo per capire cosa non stava funzionando ...
Eh, si divertono con poco al giorno d'oggi ...
pensare che un tempo erano piombati tali dispositivi e un utilizzo inappropriato dava luogo a sanzioni ...
Poi in nome della sicurezza, giustamente, sono stati resi facimente fruibili ...
(magari la sanzione per l'uso inappropriato è ancora in vigore ma, detto tra noi ... quante ne verranno elevate in un anno ...)

Viene da rimpiangere le porte di una volta ...
quelle che se ci rimanevi in mezzo stringevano e stringevano ...
... davvero un peccato che a restarci stritolate fossero sempre le persone sbagliate ...

3 commenti:

edo24 ha detto...

Aimè succedono. Io sono uno studente di 14 anni e devo dire che sono uno che si diverte a fare un giro con gli amici di 40 minuti in autobus (centro, alberoni centro (parlo del lido di venezia)) però devo dire che sì, facciamo confusione e me ne rendo conto, ma mai questi scherzetti stupidi. Pultroppo però nn tutti sono come me ed i miei amici infatti una volta dopo la 1° fermata e ripeto PRIMA fermata l'ultimo vetro destro dell'autobus nn esisteva più in quando degli stupidi si sono divertiti a romperlo con il martelletto (che nn sempre c'è perchè pultroppo lo rubano).
Quindi spero ti sia di conforto leggere ciò. Non gira così solo a Bologna ormai, ma dapperttutto

girl68 ha detto...

Io sono una di quelle stritolate accidentalmente . Temevo di finire al traumatologico poi per fortuna sono riuscita ad averla vinta contro la morsa delle porte .C'è anche da dire che il bus era pieno all'inverosimile e io ero stata una delle ultime a salire .

autistaxcaso ha detto...

l'avevo detto io ...
sempre le persone sbagliate ad essere stritolate ...