considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

20 maggio 2009

veloce veloce




Stamattina sto per arrivare ad una fermata di periferia ...
Vedo la nonna che gesticola per segnalare l'intenzione di salire a bordo ...
il fatto è che pare un po' esagerata ...

saltella ...
si sbraccia ...

l'esatto contrario di tanti passeggeri che, con l'approssimarsi del bus pare abbiano una paralisi improvvisa ...

Fermi ...

Immobili ...

Salvo rianimarsi, quasi posseduti, se poi hanno l'impressione che non ti fermi ...

La nonna sale, mi guarda e dice:
"ah, Lei si è fermato, il suo collega 5 minuti fa ha tirato dritto ... che non mi abbia visto ?"
"mah mi spiace e comunque non saprei Signora"
a quel punto mi squadra seria ...
sospettosa ...
"ma non è che era sempre Lei ?"
"no Signora non ero io"
"E' sicuro ?"

5 minuti fa sullo stesso percorso ?
certo che ero sempre io ...
oggi non ho tanta voglia sa com'è, il sole, fa caldo ...
Anzichè attraversare la città, mi sono messo a fare questa specie di anello ...
6 fermate e ho completato il percorso ...
veloce veloce ...
Tanto ci sono i miei colleghi che fanno la spola da quartiere a quartiere ...

Non fosse che poi magari ci crederebbero (e scriverebbero al giornale) ci sarebbe da farla la provocazione ...
Così, per vedere come reagirebbero ...

4 commenti:

CassieraInBilico ha detto...

sicuro sicuro che non eri proprio tu?
con questo post mi hai fatto venire voglia di raccontarti quello che è successo ieri mattina sul bus.. era strapienissimo, quindi l'autista non si fermava a far salire gente se nessuno doveva scendere.
c'era comunque un caos di gente ad ogni fermata (forse qualche mezzo aveva saltato la corsa). ad una in particolare, un signore, che aveva capito che l'autista non lo avrebbe fatto salire, si è messo in mezzo alla strada per farlo fermare!! quasi quasi lo investiva (che poi tra l'altro il tizio è sceso dopo 3 fermate, circa 500 metri.. non faceva prima a farsela a piedi?).

edo24 ha detto...

Secondo me eri tu!

autistaxcaso ha detto...

Le persone sono curiose ...
magari spendono decine di euro al mese x la palestra e poi odiano fare 2 passi a piedi in centro (perchè come detto nn pensiate che siano solo gli anziani a nn voler camminare) ...
In bus a tutti i costi insomma e se lo perdono ...
Hanno le "visioni" ;-)))

ciao grazie x i commenti, a presto

Driver79 ha detto...

Le scene che si vedono soprattutto in estate, e ti fanno capire che il mondo è bello proprio perchè vario..
La famigliola in vacanza che aspetta il tal autobus per la tale escursione, ed ad ogni pullman che arriva corre unita e compatta verso il suddetto e si ammassa alla porta senza nemmeno aspettare che sia scesa la gente a bordo: "scusi, ma questo va a..?". E sul depliant che hanno in mano si vede benissimo il nome dell'azienda che li deve portare a destinazione, e se si chiama "Tizio" non potrà essere "Caio"...o no? Per non parlare dei caratteri cubitali con cui la destinazione è scritta sulla tabella del bus...
L'opposto, quelli che ho visto giusto l'altro giorno: due coppie piuttosto attempate, dovevano andare a fare la gita verso x... Rimane un solo autobus, è ora della partenza, sono lì da 15 minuti abbondanti, il nome del bus è quello che hanno sulla locandina... ma loro niente, fermi, imbalsamati sotto la tettoia della biglietteria... E, quando il bus è già partito, l'autista riceve la telefonata che ha lasciato gente a piedi!! Ma che, li doveva andare a prendere in braccio? O stendergli di fronte il tappeto rosso fino alla porta???