considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

14 luglio 2010

non pagano ... e si lamentano pure !



Giornate difficili ...
tanti cantieri aperti, lavori di asfaltatura onnipresenti, vie centrali intasate ...
Ritardi insomma inevitabili ...

Ieri in effetti sono in ritardo di circa 10 minuti e una tipa salendo, con tono arrogante mi chiede perchè saltino delle corse ...

"non è che saltano ... è che in questi giorni sono frequenti i ritardi"
(retropensiero: cioè, ma ti sei guardata un po' attorno ? evidentemente no, altrimenti certi interrogativi manco te li porresti ...).

scocciata, borsa della spesa in mano, si accomoda in vettura ...

una fermata ...
due fermate ...

salgono i verificatori e stavolta, complice il bus semivuoto, non attendono ma anzi, effettuano all'istante il controllo ...
la nostra ovviamente è già posizionata in discesa e ...
scenderà scortata dai verificatori
(che non è mai un buon segno)

Guardavo ieri sera un servizio del tg1.
ogni anno si stimano 450 milioni di euro di evasione in biglietti del bus ...
Italiani e Francesi la fanno da padroni in questa non certo ammirevole abitudine
(altro che portoghesi) ...
l'evasore medio ha 30 anni ed è disoccupato ...

A guidarli i bus, si ha una sensazione ...
più breve è il percorso, maggiore, la percentuale di evasori ...
e in ogni fascia di età ...
(però, se non paghi ... almeno non lamentarti dei ritardi ...)

5 commenti:

S ha detto...

un classico italiano
non ho ancora visto un posto come l'Italia (la Francia francamente non so) in cui si evade così tanto il pagamento dei mezzi pubblici
tralasciando Giappone, Svizzera e Germania (che, si sa, so' appunto quadrati come giapponesi, svizzeri e tedeschi), ma persino in Grecia ho visto tutti fare il biglietto! Complice forse il fatto che il biglietto si può fare il vettura ed è il conducente stesso che lo emette. Se non lo emette comunque devi darglielo da obliterare. Così non c'è scampo.

autistaxcaso ha detto...

Ieri sera nel servizio al tg1 (realizzato con una telecamera nascosta) c'era una famiglia intera di 4 persone, nessuno aveva il biglietto ...
E il bello (o forse meglio dire il tragico) è che erano loro arrabbiati e aggressivi con chi verificava (volevano le matricole aziendali !!!).
E' dura cambiare in sto paese ...
ci vorrebbero sempre, costantemente, le forze dell'ordine che invece non ci sono mai e qua mi viene in mente quando in autostrada appare la pantera della polizia ... oh, ce ne fosse 1 che fa i 131 all'ora ... poi appena la polizia sparisce, riecco le velocità folli (ecco perchè proliferano, autovelox, fotored, tutor e quant'altro).
Tornando ai biglietti, all'estero se non li fai rischi la galera ...
(ecco perchè li fanno)
qui da noi, quando mai ...

Mawashigeri ha detto...

Ciao, per caso sai se su Youtube c'è un link del servizo del tg1? Sarei curioso di vederlo.

autistaxcaso ha detto...

non saprei ...
l'edizione è quella delle 20 del 13luglio ...
forse potrebbe esserci qualcosa anche nel sito del tg1 stesso

Sconnessa ha detto...

E la cosa peggiore è che, quando sei in compagnia di qualcuno che non paga il biglietto perchè tanto "scendo tra 2 fermate", vieni preso per cretino tu che invece il biglietto lo compri e lo obliteri.
Sono cattiva se non riesco a non trattenere un sorriso di soddisfazione quando il controllore sale sulla vettura e li ferma?
....si.... sono cattiva! *_*