considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

2 aprile 2012

il mitomane



Lo avevo già notato, un paio di sabati fa.
Anziano, ben vestito, accento meridionale, aveva catturato la mia attenzione.
Parlava al cellulare nel bus mezzo vuoto chiedendo all'interlocutore come si potessero spendere centinaia di euro per capi firmati che, a detta sua, erano spesso di bassa qualità.
Stavamo transitando dinnanzi al mercato cittadino, che si svolge proprio nelle giornate di venerdì e sabato mentre lui continuava a battere il chiodo:
"con sta crisi la gente certe cifre non può più spenderle e bene fa del resto ..." affermazione che faceva un po' a pugni con il suo impeccabile abbigliamento fatto di tessuti di qualità e da accostamenti cromatici perfetti ma tant'è ...
Aveva accennato al degrado cittadino, alla magnifica città degli anni 70-80 che oggi non esiste più e al suo impegno per cercare di migliorarla.
Il discorso era poi scivolato alla sera, quando avrebbe presenziato ad un incontro cittadino con tanto di intervento.
Il rumore del traffico, mi aveva fatto perdere i particolari che identificavano l'evento e distrattamente mi ero chiesto chi fosse quell'apparente, anonimo personaggio così importante.

Questo sabato l'ho ritrovato complice il turno, sulla stessa linea.
Era ancora al cellulare che parlava a voce alta di bassa qualità dei capi venduti nei mercati, ribaltando di fatto i concetti espressi sette giorni prima  ...
Proprio mentre il solito mercato cittadino, scorreva ai lati della strada ...
"la gente poi mica è scema, gli vendi degli stracci ... anche se costano poco sempre stracci sono"
e prometteva addirittura un intervento a breve ...
Come quello effettuato alcuni giorni prima per scacciare quei fastidiosissimi mendicanti che importunano i passanti ...
"con 30 uomini a disposizione posso fare questo e altro, la città lo merita e fosse per me ritornerebbe ai fasti antichi ...
che qui si viveva e si stava benissimo un tempo".
Ciliegina sulla torta, la riflessione su chi non paga il bus
"che un giorno di questi dovremo dedicarci anche a quello"

Mi sono chiesto se parlasse davvero con qualcuno o se fingesse ...
Certo il dialogo era sciolto e spontaneo, veniva difficile pensare stesse barando:
Ma chi stava ad ascoltarlo ?
Misteri ...

Un mitomane ben vestito ?
(considerando quel vantarsi di avere 30 uomini a disposizione, quando a volte hai l'impressione che siano 30 quelli totali sguinzagliati in giro per la città ...)
Di sicuro, l'ennesimo personaggio che va ad arricchire la galleria delle curiose figure incontrate in questi anni.

0 commenti: