considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

15 giugno 2012

alta pressione in arrivo


Stamattina transito dalla stazione ...
Solita fermata prolungata per permettere ai distratti di scendere e agli indecisi di salire.
Finalmente riesco a ripartire e quando sono in vista della fermata successiva:
"scusi, io dovevo scendere alla stazione"
"era la fermata che abbiamo fatto poco fa"
"lo so ma lei non mi ha dato il tempo di scendere"
"???"
"nel senso, io so che i bus fanno capolinea alla stazione e me la sono presa con comoda"
"guardi che mica tutti i bus fanno capolinea in stazione"
"ah no ?"
"certo che no !"

e se ne è andato, quarantenne dall'aria intellettuale con la montatura vistosa rimarcare il viso, la faccia poco convinta.
Per la serie:
strane convinzioni crescono ...
Poco dopo, temperatura interna effettivamente alta, il clima è in funzione ma tra aperture di porte continue e prolungate fa quello che può.
La donna da centro bus sbotta senza uno  scusi-senta-buongiorno-oh-uh-salve-ecc ecc:
"e accendere l'aria condizionata ?"
"veramente è accesa ..."
(e per fortuna ...
glielo fanno notare anche altri passeggeri)
"ah ..."
e alla prima fermata, scende.

Seccata ?
Delusa ?
Perchè arrivata a destinazione ?
Non è dato a sapersi ...

Certo questo caldo africano annunciato, comincia a disturbare la psiche degli individui ...
(ci sarà di che preoccuparsi ?)

1 commenti:

Cassiera in bilico ha detto...

uhmmmm ma quanto rompono!!!