considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

5 ottobre 2012

in mezzo alle porte



E' capitato di nuovo ...
Fatta la fermata, chiuse le porte, nel varco da 50 centimetri che si andava assottiliando si è insinuato il braccio dell'uomo ...
Stavolta però non ho dato l'impulso per far riaprire le porte.
No, mi sono goduto la scena dalla telecamera ...
Ho visto l'uomo deformarsi, credo fosse sul punto di desistere, poi stoico, assottigliatosi come un gatto, con l'ultimo guizzo è riuscito ad entrare.
Direte:

Sei diventato sadico ?
giornata difficile ?

Macchè ...
il fatto è che, prima di lanciarsi come un kamikaze tra le ante, aveva corso a perdifiato per salire, ma esattamente in coda al mio bus ce n'era un altro, stessa linea e semivuoto.

Ecco, io ste cose, praticamente all'ordine del giorno, non le capirò mai e credo sarebbero un'ottima materia di studi e di esami.
"Scelte comportamentali dell'individuo, analisi della psiche e del modo di agire" ...
Già mi vedo la commissione ascoltare con attenzione, anche se l'interrogativo resta:
Non è che dubiterebbero sulla reale esistenza di certi individui ?
  

2 commenti:

S ha detto...

più che tu sadico, direi che lui era masochista '-.-

mache2oo ha detto...

E' una prassi consolidata salire sul primo bus nonchè volersici infilare a tutti i costi sbraitare di andare avanti, calpestare e sgomitare ciunque, far scoppiare la rissa per mezzo centimetro di spazio ecc anche se mezzo metro dopo ne segue uno vuoto