considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

27 ottobre 2012

niente da fare



Peccato vi sia un singolo ciclista ...
nello stesso punto, mi è capitato di vederne anche 4-5 accodati, ma non avevo il cellulare a portata di mano per immortalarli.
Tutti rigorosamente sulla strada quando a fianco la ciclabile deserta metteva quasi malinconia.
In questo ponte è piccola, ve ne sono altre in città ben più ampie, ma le abitudini non cambiano.
Il ciclista italiano deve comunque viaggiare sulla strada, a meno che, il marciapiede non sia ad uso esclusivo dei pedoni ...
Ecco, in quel caso, diventa irresistibile buttarvicisi ...

(farà parte dell'italico dna essere attratti dal trasgredire le regole ?
Così ad occhio parrebbe proprio di sì ...)

p.s
notare l'impianto di illuminazione posteriore della bici:
assente ...
Che tanto a farglielo notare, lui sicuramente ti direbbe, anche un po' scocciato, che utilizza la bici soltanto durante il giorno

1 commenti:

Shunrei ha detto...

Ma potrebbe anche risponderti che dei fanali non ha bisogno perchè tanto ci vede lo stesso... =__=
E dire che, quando andavo a lavoro in bici, ero attentissima che funzionassero entrambi i fanali... e mica perchè servissero a me (ovvio che con i lampioni vedo dove vado!), ma proprio perchè li consideravo una sorta di sicurezza mia in più per farmi vedere!!
E sulle ciclabili non parliamone... io vorrei che la mia città ne avesse di più, ora che ci giro portando a spasso l'Aquilina (molte ciclabili qui si interrompono alla boia, tra l'altro spesso su incroci o strade "pericolose"... costringendoti, se vuoi proseguire, a immetterti in strada in punti schifosi), ma in pratica sono l'unica pirla che le utilizza...