considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

24 settembre 2008

vigili urbani





Le vedete quelle auto nella foto ?
Ogni mattina la solita storia;
il viale, la fermata dove inizia il servizio scolastico …
E davanti al bus, le auto dei genitori a invadere gli spazi.
I vigili urbani del resto, sono ormai una specie protetta (dalle pareti degli uffici ? ndr) per cui cosa si rischia ?
Nulla …
anche se a volte pure le specie in via di estinzione fanno capolino.

Ieri siparietto dal prologo gustoso:
Sbucano 2 vigili dall’angolo e si avvicinano alle suddette auto in sosta vietata.

Fioccheranno multe ?

Tra i genitori recidivi serpeggia l’inquietudine …
Uno abbandona velocemente il figlio e corre verso il suo mezzo.
Una madre apre la porta del passeggero ed inizia ad armeggiare nervosamente nel cruscotto …

Quelli rimasti guardano e commentano:
in tanti anni è la prima volta che li vedo
Dai comunque non possono fare nulla” (aggiunge un altro)
per fare potrebbero farle le multe, ma ci vuole un po’ di tolleranza(sentenzia infine una donna)

Tolleranza …
La parola riecheggia nell’aria e mi fa pensare …

Maddeche Tolleranza ?
bisogna tollerare un divieto di sosta perché devi stare a far ciao ciao con la manina alla “creatura” sul bus ?
Diciamo che accompagnato il pargolo te ne potresti tranquillamente andare …
Senza intralciare il traffico.

I vigili intanto sono all’altezza delle auto, guardano la madre indaffarata con il cruscotto, ricambiano il timido “buongiorno” e passano oltre …
Vedo che guardano verso il bus e un presagio inizia ad assalirmi.
Arrivano di fronte alla porta del bus, si fermano:

Buongiorno
salve
resta qui molto o è in partenza ?
appena arriva l’accompagnatrice partiamo
ma arriva presto ?
di preciso non saprei, ma non credo tarderà tanto
sa, il bus intralcia il servizio pubblico

No perché scusa …
un servizio scolastico non è comunque un servizio pubblico ?
non ci vanno tutti, vero, ci vanno solo i bambini di quella scuola, ma se non ci fosse il bus ti immagini tutti questi genitori ad intasare le stradine di accesso con le macchine private …
E poi mica l’ho decisa io la fermata …

Mentre lo penso i genitori invocano la famosa tolleranza e i vigili ormai attorniati sono lesti a dire che “si stavano solo informando per capire
Poi se ne vanno così come sono venuti …

Belli …
Anziché arrabbiarsi con i genitori proprietari della auto in sosta selvaggia, hanno fatto la punta all’autista del bus.
Intanto i genitori commentano tra di loro, la madre che prima invocava tolleranza è la più tagliente:
questi sono passati per fare un giro ma mica per fare le multe … non ne "vogliono mezza" di star li a scrivere
seguono risate di scherno da parte di tutti …

Poveri vigili …
mai che ne facciano una giusta qualunque cosa facciano o non …

Che poi poveri …
un po’ se li meritano lo scherno e le beffe …
Stavolta che potevano agire a giusta ragione, senza che nessuno potesse opporsi più di tanto, non l'hanno fatto;
Poi magari domani li ritrovi dietro una curva, in quel tratto di strada dove nessuno fa mai i 50 ...
... ad armeggiare nascosti con l'autovelox ...

3 commenti:

Gas ha detto...

Spesso i vigili fanno cose non ben comprensibili per i normali utenti della strada... io spero sempre che abbiano le loro buone ragioni, ma a volte davvero fatico a crederci =)
Le "mamme col SUV" che accompagnano i bambini a scuola invece proprio rinuncio a capirle =)

Stella senza cielo ha detto...

Daaaaaai stiamo scherzando!

Il bus della scuola che intralcia il servizio pubblico!
Non è mica questione di non aver voglia di scrivere, veh, Autista.
Non è neanche aver dimenticato il Codice Stradale.
E' proprio non aver chiari i concetti nella mente!

Che tristess...

autistaxcaso ha detto...

Che dire ...
Magari dopo i carabinieri, inauguriamo 1 serie di barzellette sugli "urbani"
(se me ne capitano ancora di storie che li vedono protagonisti, non mancherò di scriverle)

Le mamme cosi SUV ...
beh, ce ne sarebbe da dire ...
Prima o poi lo devo "dedicare" un post ...

ciao a presto