considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

29 settembre 2008

serie A ?





Ma cosa ci azzeccherà il calcio con un autobus ?

Complici le trasformazioni, urbane più di quanto crediate …
Una volta, era il bar, il luogo principe per la discussione, qualunque essa fosse;
ogni giorno vi trovavi capannelli di persone intente a discutere, più o meno animatamente, sui fatti di cronaca, soprattutto quelli sportivi.
Poi pian piano sono stati soppiantati da Pub, Osterie, Caffetterie, giovani e moderne che di fatto hanno più o meno tagliato fuori gli over 30 …
Oggi i bar di una volta sono in via di estinzione, restano i Circoli certo, ma non tutti li frequentano …
Ecco che allora un luogo di aggregazione ottimale per discutere è diventato il bus;

l'altro giorno sentivo due persone di mezza età parlare
di "come si stava meglio quando si stava peggio" ovvero di quando erano giovani loro ...
cresciuti in camera coi genitori ...
niente vacanze ...
lo svago della vita era giocare al pallone in strada ...
Quella sì era miseria, altro che quella tanto strombazzata (oggi) sui giornali ...

Oggi, tutti hanno tutto ... ma di cosa si lamentano ?

Intanto, con un collega, mentre tornavamo a casa dopo il turno lavorativo, ci si era messi a parlare di calcio ...
Dell'avvio stentato dopo quel trionfo iniziale che aveva un po' illuso tutti ...
Captato l'argomento, inserirsi nel contesto calcio dopo aver ricordato l'infanzia pallonara in strada è stato un attimo ...
Ci siamo messi, in quattro a disquisire su difesa, attacco, presidenza, tutti un po' delusi ma fiduciosi ...
Ad un certo punto anche una signora si è inserita e ha buttato là un
"ma ce la facciamo a restare in serie A ?" carico di preoccupazione e di significati ...

Con tanti ragazzini che tifano Inter, Milan, Juve, Roma, mai comunque Bologna trovare pure una donna preoccupata per le sorti della squadra di calcio della città è stato fatto curioso ma anche gratificante:

L'estinzione totale del tifo rossoblu per ora è ancora lontana ...

Ma, e la Serie A ?

che dirvi, se mi mettessi a raccontarvi il mio pensiero in merito faremmo notte ...
Diciamo che secondo me, l'allenatore ha colpe limitate, la squadra è debole e legata a troppe scommesse:

Se i sudamericani ingranano ...
Se Di Vaio torna Di Vaio ...
Se Bernacci esplode ...
Se Marazzina si conferma ...

Mancano le certezze, con l'impressione che da qualche settimana manchi anche "il bastone del comando"
(anche se è presto per giudicare ... e con la premessa che non è questo, un discorso prettamente maschilista)

A gennaio ci sarà da lavorare ...
(anche se per ora bisogna pensare ad arrivarci)

0 commenti: