considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

1 ottobre 2008

storie improbabili





Oggi arriva una ragazza e si appoggia sui tubolari a protezione del posto guida …
L’occhio dell’autista è allenato, con il tempo diventa quasi infallibile …
capisce subito quando una persona vuole dialogare e questa ragazza non aspetta altro che l’occasione per intavolare la discussione …
Sembra irrequieta, turbata, forse scocciata, ad un certo punto, complice un semaforo rosso, rompe gli indugi e si lancia:

come devo fare a pagare una multa che ho preso ?
può andare in una biglietteria, guardi sul retro della ricevuta
E per fare ricorso ?

segue racconto per convincermi della sua buona volontà di timbrare quel citypass che l’obliteratrice non ha voluto accettare …

il ricorso lo può inviare all’azienda, ma ha segnalato all’autista che l’obliteratrice non funzionava?
non ne ho avuto il tempo

E mentre racconta di come quei cattivoni dei verificatori si siano materializzati dal nulla sul bus, comincio a delineare mentalmente come le cose siano effettivamente andate:

4-5 fermate ogni giorno ...
chi vuoi che controlli alle 8 del mattino ?
Il citypass resta in tasca, quasi intonso ...
è stata obliterata 1 corsa su 10 ...
chissà quanto tempo fa ...
poi arriva la mattina che ti beccano e te la prendi con il mondo intero …
Quando prima di tutto dovresti prendertela con te stessa …

Mi riconnetto che sta contestando lo spessore dei biglietti:

sono troppo sottili, si ha difficoltà a timbrarli, si piegano

E che diamine !!
andrò a proporre all’azienda di farli di acciaio inox ...
una lastra sottile che sia validata con l’ausilio di un raggio laser magari …
Sennò puntiamo agli antipodi ...
e torniamo all’era dei Flynnstone …
Una bella tavola di pietra e magari, al posto del "dino" estinto, due punte diamantate per vidimarla …
Laborioso certo, però saremmo sicuri che non si piegano …
Magari l'unico dubbio è perché gli altri riescono a obliterare senza problemi e (solo) certe persone no ?
Ma vabbè …

perché non ha chiesto all’autista se le dava il biglietto di prova da mettere sotto … funziona che si aumenta lo spessore e
sì lo so(mi interrompe)
l’ho già fatto varie volte, stavolta però non ci ho pensato

Non ci hai pensato ?
Ma a cosa pensavi stamattina ?
Sai che sto racconto fa ormai acqua da tutte le parti ?
Sono straconvinto della versione dei fatti che ho immaginato …

vabbè che farci, ormai è andata, la paghi poi faccia ricorso … Se le motivazioni sono valide vedrà che l’azienda riconoscerà le sue ragioni e le rimborserà la sanzione
lo farò senz’altro e prima certo … la pagherò, ci mancherebbe solo che mi applicassero il sovrapprezzo per il ritardo nel pagamento

Già …
e fai bene …
scommetto che lo sai pure tu che mai te la rimborseranno quella multa sacrosanta ...
fossi in te io manco lo farei il ricorso ...

magari stai pensando di lasciar perdere ...
un consiglio ...
La prossima volta anziché tenerlo in tasca, marcalo quel multicorse …
1 euro e sei a posto per un ora ...
Senza mugugni postumi, senza strampalati racconti da rabberciare, senza improbabili scuse da accampare ...

Vuoi mettere quanto è meglio ...

1 commenti:

volmay ha detto...

Scoperto il tuo blog, lascio un passaggio :P

Io sono un automobilistascorretto

Buon lavoro ^_^