considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

22 ottobre 2008

bambini un po' cresciuti




Sta cosa della fiera comincia ad incuriosirmi;
quando non vi sono esposizioni in programma, non mi capita quasi mai di prestare servizio su linee che transitino per la fiera …
Ma è quasi matematico che quando vi sono delle manifestazioni, il mio turno ospiterà linee che toccano la fiera …

... diciamo ogni volta trovo spunti per raccontare …
E questo non mi spiace di sicuro.

Sabato, bus pieno, età media (per difetto) 45 anni …
Ad ogni fermata il DING della prenotazione riecheggia in vettura …
Ed io, ogni volta, mi fermo, apro tutte le porte …
Ma nessuno scende.
Quando ero novello sta cosa dello suonare senza scendere, mi faceva imbestialire …
Poi passano gli anni, entri nel meccanismo e la vedi in un'altra ottica …

Suonate pure …
Io sono comunque pagato e non mi costa fatica premere o meno 3 pulsanti …
Alla fine quelli che ci rimettono (leggi arriveranno in ritardo) sarete voi …
Se vi sta bene …

Ovviamente inutile rimarcare che quelle 5-6 fermate che separano il centro dalla fiera le effettuo tutte …
Il buontempone dal dito inarrestabile preme ogni volta il pulsante ...

Alla penultima, chiuse le porte e data un’occhiata allo specchio, non posso non fare una frecciatina riflessiva a voce alta (la vendetta dell’autista ?)

l’età media è importante, non vedo ragazzini, però è evidente che qualcuno pur passando gli anni è rimasto bambino
perché ?” (abbocca l’immancabile curioso di turno)
beh, la fermata è stata sempre prenotata dal centro … ma non è mai sceso nessuno

Per contro, nel giro inverso verso il centro, 5 tipi si mettono davanti alle porte centrali …
Anche questi sulla cinquantina, si vede benissimo che devono scendere ma come spesso accade, non prenotano la discesa.
Così arrivo in fermata, apro davanti e dietro ma non al centro e aspetto ...

non apre ? perché non apreeee ?
(sguardo interrogativo e inequivocabile dell’autista sullo specchio)
DING
(ecco, vedi che hai capito …)

A volte bisogna educarli proprio come dei bambini
Dicono che ad invecchiare si ritorni bambini, ma secondo me, succede a tanti, un po’ bambini lo si resta sempre …

Suoni quando non devi …
Non suoni quando dovresti …
... Dico, più bambini di così …

3 commenti:

gianluca ha detto...

perchè offendi così i bambini????

volmay ha detto...

Mi sembra ovvio... di che ti stupisci?
La mente umana funziona sempre al contrario.

autistaxcaso ha detto...

Già, il sottile fascino della trasgressione ...

ciao e grazie per i commenti