considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

20 ottobre 2008

il supereroe (sempre molto creativo)





Di sto tizio ho già scritto …
Era il protagonista del post “
il creativo” del 4 luglio scorso.
Ciclicamente lo incontro, deve essere un assiduo frequentatore di bus a cui piace parlare con gli autisti …
Probabilmente poi perché sono gli unici che lo ascoltano …
Ogni volta aggiunge particolari nuovi al quadro generale, che fosse pensionato me lo aveva già detto …
Non invece che quando lavorava era uno statale
Gira in bus perché gli hanno ritirato la patente
Ingiustamente, tiene a precisare ogni volta …
E sarà, ma dai fumi di alcool che escono dalla sua bocca quando parla, un sospettino sulle motivazioni mi è venuto da tempo.
Non è molesto, ha un sacco di fantasia e forse salta giusto un po’ di palo in frasca nei discorsi ma si tratta solo di assecondarlo nel quarto d’ora di percorso che effettua …

Ogni volta intavola argomenti vari …
Oggi i borseggi sui bus …
Mi ha spiegato che nonostante i suoi 73 anni, lui, anche grazie ai particolari “molleggi” sotto le scarpe che ha recentemente comprato (ha detto proprio così) sarebbe in grado di raggiungere e fermare il potenziale borseggiatore che fugge con il maltolto alla vecchietta

se lo raggiungo gli do un pugno sul naso e lo stendo, lei cosa dice che succede ?

Ho detto lui che pur considerando il nobile intento di difendere chi è più debole, passerebbe del torto per cui e in ogni caso, meglio lasciar perdere l’uso delle mani, ma non so se l’ho convinto …
pareva un po’ deluso dalla risposta …

Non potevo certo dirgli
“ma se poi te lo becchi un pugno ? … fai attenzione che è un mondo strano questo”
oppure
“meglio se vai a berti un bicchiere di vino in un bar”:
Quelli sono certo non se li faccia comunque mancare …

Partendo dal presupposto che scarpa ammortizzata, ciabatta o piede nudo, mai raggiungerebbe chicchessia, non vi sono dubbi che l’impresa sia irrealizzabile …

Però sai mai che l’indole da supereroe gli faccia combinare uno di questi giorni qualche sciocchezza …

5 commenti:

silviaaa ha detto...

bisogna premiare le buone intenzioni! ;-)
anvedi che bello. quindi è un pò come un telefilm, ogni tanto ribecchi la stessa gente che ti offre una nuova puntata! ^_^

zeneise ha detto...

... ho subito un borseggio molti anni fa (circa 20)... come un automa ho reagito ... l'ho raggiunto perchè non si era accorto che avevo fatto fermare l'autobus dopo pochi metri che era ripartito... aveva il mio portafoglio sotto l'ascella e camminava tranquillo... ha reagito spingendomi a terra e il portafoglio gli è cascato... così ho ottenuto il portafogli intatto e un ematoma sulla coscia... tutti a dirmi... "e se avesse avuto un coltello?"... l'ho individuato altre volte... sempre sul 17 che dalla staz. Brignole va verso levante... mi guardava spavaldo e scendeva subito... che rabbia...:(

autistaxcaso ha detto...

x Silviaa
è così infatti, non capita spessissimo in città, ma capita ...
Però ho come il sospetto che questo lo rivedrò spesso (non ha la patente), nel caso, sono curioso di vedere dove va a parare le prossime volte ...

x zeneise
hai rischiato in effetti, poi certo capisco bene, la rabbia riduce la percezione del rischio ...
Ho fatto la stessa cosa a Barcellona, in metropolitana, l'unica volta che mi hanno fregato il portafoglio.
Sono sceso al volo prendendo il tipo per un braccio;
peccato che nel mio caso erano in 2 e il portafoglio era stato prontamente passato al "palo" che non avevo notato e che non sapevo individuare tra la folla ...
Se ne sarà andato quindi con tutta calma e la più grossa seccatura è stato ovviamente quella di rifare tutti i documenti.

ciao grazie per i commenti

gianluca ha detto...

uhmm mi sa che non era necessario un pugno, bastava un'alitata per stendere il borseggiatore!!!!

scarpe coi molleggi???? mah!

autistaxcaso ha detto...

ahahahah se lo rivedo potrei proporglielo ...

Comunque quello dove menzionava le scarpe con i molleggi è stato il momento clou

ciao a presto