considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

11 marzo 2009

instabilità



Oggi vi voglio raccontare questo episodio fresco di giornata con la premessa che (mi rendo conto) a parole non renderà come ad esserci stati …
Sono un sacco questi episodi, capitano praticamente ogni giorno ma ometto di riportarli …
Ci sono fatti che sono quasi più belli raccontati che vissuti, altri che invece, in questo senso non dicono nulla o quasi.

Ogni volta penso a quel che sarà tra qualche anno …
Quando ti impianteranno sottopelle un piccolo hard disk collegato al nervo ottico …
E una simil presa usb …
Cosi che, arrivando a casa potrai collegarti al pc e scaricare, magari online su youtube, le tue avventure (visioni) più significative rendendo tutti partecipi della tua giornata …
Una vera e propria "manna" per l'autista, che potrà così documentare che razza di persone popolano le città.
(della serie: "ho visto, vedo cose che voi umani ...")

Vabbè dai sto un po’ divagando …
Stamattina sono alla fermata prima del capolinea …
Mentre tutti scendono, a terra c’è la tipa con l’occhiale avvolgente griffato che fissa il bus …
avrà 40-45 anni, attillata e sbrilluccicante come una teenager, si mette la mano davanti agli occhi per coprirsi dalla luce …
In quel gesto tipico dell’anziano quando scruta l’orizzonte …
Guarda …
Riguarda …
Si sposta e si avvicina ...
Ad un certo punto la vedo barcollare pericolosamente;
1 volta …
2 volte ...
(…zzzo fa questa ?)
Sono attimi in cui osservandola davvero temo il peggio …
poi per fortuna si ripiglia rendendosi conto della propria instabilità.

Infatti mi dice:
ah scusi, ma è un 20 ?
si certo
è che non si vedeva con sto sole in faccia
con il tono fermo di chi ha capito che stai pensando "ma come sei messa ?" e la faccia di quella che sembra sottintendere di rimando
”ho barcollato solo per quello”

sarà …
vabbè che per come sei conciata vorresti apparire più giovane ...
però, anche alla tua età, non è mica troppo normale “dare le onde” …
(che di rimando, per fare la battutaccia, verrebbe da dirti:
Ma cosa ti sei fumata ?
Dì la verità, era roba pesa eh !!)

P.S.
sulla storia dell’hard disk e della presa usb ci ho un po’ fantasticato su, mi rendo conto …
però secondo me qualcosa di simile alla fine poi succederà:
vogliamo scommetterci ?

4 commenti:

edo24 ha detto...

Ciao! Volevo raccontarti un fatto che mi ha fatto ridere questa mattina in autobus

Entra una vecchietta dalla porta anteriore.. E ride da sola; dopo poco urla : "Autista!; ghea fasemo a rivar in centro per el bateo dee diese ? (erano le 9.54 e mancava 1km al centro Traduzione, ce la facciamo ad arrivare in centro per il battello delle dieci?"
L'austisa "signora, questo arriva alle 10 in punto; se voleva arrivare prima doveva prendere quello prima"
La signora "si ma eo go perso soto el naso; e l'autista me gaveva anca visto e po questo xe in ritardo (Traduzione: si ma l'ho perso sotto il naso e l'autista mi aveva anche visto e poi questo è in ritardo!)
Autista (guarda l'ora) "Signora siamo in perfetto orario!"
Lei sbuffa

Mi domando: ma cosa pretendeva la signora? Che l'autista saltasse le fermate per far in modo che lei prendesse il vaporetto?
MAH

volmay ha detto...

Questa a son di barcollare, finisce sotto un autobus.

Aggiungo un po' di solidarietà con edo24: sto in provincia di Venezia e lavoro a Marghera... bello leggere di avvenimenti di zona :)

edo24 ha detto...

Eheh! W Venezia! :)

autistaxcaso ha detto...

Un esempio per capire le persone:
Le vedi sbracciarsi da lontano che corrono ...
Allora le aspetti e una volta saliti a bordo, se si ripete la stessa scena di quello che rincorre il bus ...
Magari ti senti dire "ma se la gente si preparasse in tempo" posto a metà tra la battuta e il severo ...
Che ci starebbe anche come ragionamento, non fosse che a dirtelo è proprio uno di quelli che ha preso il bus "al volo" qualche fermata prima
(è successo anche questo).

C'è poco da fare ...
Una volta sul bus, ognuno diventa insofferente alle debolezze degli altri e vorrebbe solo arrivare il prima possibile ...

Peccato che il bus è al servizio di tutti e per le esigenze particolari ...
ci sarebbero sempre i taxi.

ciao grazie per i commenti