considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

23 marzo 2009

taxista buontempone




alla voce curiosità urbane, notate l'adesivo sotto alla targa:

DIO C'E' ma non sei tu, RILASSATI!

Saggio e dotato di umorismo sto taxista verrebbe da dire ...
Peccato che qualche centinaio di metri prima mi aveva sorpassato ...
e come si vede, siamo su una corsia preferenziale ...
sorpasso avvenuto in velocità, contromano, ecc ecc.

Nel vedere l'adesivo come immaginerete, sono rimasto stupito ...
E mi è venuto da ridere ...

Già rilassati ...
magari un po' anche te
(perchè se attacchi gli adesivi poi manco li leggi ...
rischi di passare per ridicolo)

5 commenti:

AndyCapp ha detto...

Ecco mi sono sempre chiesto, ma a voi, i tazsti che sono privati che hanno un business privato, che possano usare le preferenziali, non vi fa girare un po le balle ?

girl68 ha detto...

nel momento del sorpasso si sarà sentito lui Dio ....

autistaxcaso ha detto...

x Andycapp:
Mah, ralativamente, almeno a me ...
Diciamo che prima di fare l'autista di bus mi ero informato per acquistare una licenza da taxi. Ma poi il costo e soprattutto il muro di gomma della categoria hanno smorzato l'interesse.
Avrò parlato con 5-6 taxisti, ma ce ne fosse stato 1 che si sbilanciasse sui ricavi, sapevano solo dirti che bisognava lavorare duro, tutti i giorni della settimana, per una vita intera e non ammalarsi mai ...
E del resto leggendo i ricavi medi pubblicati dai giornali (3000 euro lordi scarsi all'anno ndr) deve essere davvero una "vitaccia" quella del taxista che nonostante tutto passa ore a leggere il giornale nelle piazzole di sosta, alla stazione come vicino alla piazza o all'aeroporto ...
e viene da chiedersi cosa e chi li trattenga "privatamente" sulle strade per certe cifre quando le aziende di trasporti pubblici sarebbero pronti ad accoglierli a braccia aperte e a pagarli prifumatamente
(rispetto a certe cifre).

Ecco diciamo che i privilegi della casta intoccabile me le fanno vorticare ben di più le balle di un transito (con sorpasso) sulla corsia preferenziale ...
Non dimentichiamo che altrove, in tutto il mondo, il taxista è un lavoro molto umile ...
Non si capisce allora perchè qua da noi sti taxisti debbano essere dei piccoli milordini

ciao, grazie per i commenti

da.eli ha detto...

Mmm, autista per caso... hai pisciato fuori dal vaso, mi sa.
Alcuni commenti arrabbiati, da taxista:
1- il servizio taxi non è "privato", ma di "pubblica utilità", infatti le tariffe le decide il Sindaco (che dovrebbe aggiornarle, per legge, ogni anno, ma che si ricorda di farlo solo una volta ogni 3/4 anni...).
Solo che il servizio taxi non ha nessuno che ripiana i conti se va in perdita, perchè non costa un centesimo di soldi pubblici.
2- quando mi sono informato io per diventare taxista non ho trovato nessun muro di gomma: avrai incontrato persone particolarmente taciturne!
3- si farebbe volentieri a meno di passare ore a leggere i giornali, dal momento che quelle sono ore passate in mezzo allo smog, completamente aggratis, invece che sul divano di casa...
3- in quanto ai "privilegi della casta intoccabile" sarebbe meglio che qualcuno, dipendente pubblico, che guadagna la metà lavorando un terzo di un taxista, abbastanza ben tutelato sindacalmente, prima di parlare si facesse un bell'esame di coscienza.

Non dimentichiamoci che altrove l'autista del bus, oltre a guidare, controlla ed emette i biglietti, quindi gestisce e conserva una cassa contanti, è responsabile del decoro del bus e della funzionalità dello stesso, se del caso è pure tenuto ad aggiustarlo, se diventa per sua sfortuna inabile alla guida perde il lavoro e non ha la possibilità di essere trasferito in altre mansioni... anche gli autisti del bus qui sono "milordini". Vogliamo fare una gara al ribasso? Facciamola.

In fin dei conti: ci sono tanti tuoi ex colleghi che sono diventati taxisti... non ne conosco nessuno che faccia i salti di gioia pensando alla scelta fatta.

autistaxcaso ha detto...

Caro, temo che se qui c'è uno che la fa fuori dal vaso ...
Beh diciamo che quello non sono certo io.
Ci sei mai stato all'estero ?
Vai a vedere, scoprirai che le licenze le hanno liberalizzate da un sacco di anni, migliaia di taxi in ogni dove che fanno si che le tariffe siano ridicole in confronto a certi prezzi da voi praticati (e per fortuna il sindaco, si ricorda solo ogni 3/4 anni di aggiornare le tariffe ... sennò bisognerebbe fare un mutuo ogni volta che devi usufruirne).
Se mi dici che loro lavorano a rischio di andare in perdita, ci posso credere, ma voi ?
Con il numero chiuso e le licenze che costano centinaia di migliaia di euro ? (se uno diventa inabile alla guida, quella di fatto non è una sorta di polizza vita ?)
Su non scherziamo, l'ultima volta che un giornale ha pubblicato i Vs. redditi a momenti esplodeva una sommossa popolare;
erano dichiarati mediamente 3/4000 euro (lordi !!!), con un'unica mosca bianca che ne dichiarava 70.000:
Un fenomeno lui ?
Scarsi tutti gli altri ?
Chissà, poi magari sarebbe bello sapere come si fa a campare in 4 con 2650 euro lordi (dati dichiarati un paio di anni fa da un tale che conosco e dice di farsi un mazzo tanto ... per quei due soldi ?) e qui chi vuol capire ...
Ha già capito.
Concludo con il discorso sui colleghi diventati taxisti, io ne ho rivisti un paio che mi hanno confidato che MAI tornerebbero a guidare il bus.
Siam dei milordini tutelati sindacalmente ?
Vuoi fare un cambio alla pari domattina ?
Tu mi dai la tua licenza da taxi, io ti dò il mio posto di lavoro ?
Lo facciamo quando vuoi, sono a disposizione 7gg su 7, 24h su 24.

Dai lascia perdere va, stai sereno e non arrabbiarti, goditi il tuo lavoro, spera che nessuno abbia voglia di cambiare le cose in essere e non lamentarti troppo.
(ti ricordo che atc ciclicamente assume ... se si sta meglio qui che sul taxi, vendi la licenza, investi i ricavi in una casa da affittare (che in un anno, pigli ben di più di quanto mediamente la tua categoria dichiara)e fatti assumere ... cosa te lo impedisce poi ?)