considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

17 giugno 2009

polemiche, anticorpi e caldo




Ieri arrivo in fermata ...
la nonna si avvicina con passo deciso alla porta anteriore decisa a dar battaglia:

"dico solo una cosa ...
è mezzora che sto aspettando il bus
"
Ogni volta che subisco queste aggressioni verbali, ricordo gli esordi da autista ...
Quel cercare di mediare cortese, magari scusandosi per colpe non proprie ...
Poi passano gli anni e vedi una realtà diversa.
Intanto inizi a diffidare di chi racconta frottole tanto per ingrandire il disagio sopportato:

Perchè cara nonna ...
ora capisco l'attesa, ma mezzora senza un bus, su una linea portante cittadina è una fesseria colossale ...
Non te lo dicevano da piccola per scoraggiarti a raccontarle che a dire le bugie si va all'inferno ?
cavolo, se ne dici spesso e grandi come questa ...
avrai una corsia preferenziale a te riservata ...

Poi ti chiedi:
Ma perchè subire ste persone arroganti e aggressive in silenzio ?
Tu, che di fondo e appunto non hai colpe dirette e precise ...

Così fai gli anticorpi e appena sale una persona come questa, in automatico hai la risposta a tono ...
Ferma, decisa, a suo modo tagliente, ironica senza essere offensiva ...

"Le dico solo una cosa Signora ...
Io sono in ritardo di 1 minuto
"
Mentre pronunciavi quelle parole un occhio era andato al cartello orario, metti mai che la nonna avesse voluto verificare di persona, ma al solito non accade mai ...
Molto più semplice per sti personaggi allontanarsi in fretta per andare al centro del bus ad iniziare, o per meglio dire continuare, la polemica per incontrare consensi tra i passeggeri ...
Alla faccia di quel "dico solo una cosa" premesso all'inizio del dialogo ...
Mentre la nonna sfogava l'indignazione ero là combatuto ...
da una parte la voglia di lasciare perdere, ma dall'altra la tentazione di svergognare la nonna in pubblico ...

Se ha voglia di parlarne e di capire come possono essere andate le cose sono qui, ma fare delle polemiche non so davvero a cosa serva ora ...

Ma all'improvviso ecco il fatto che non ti aspetti e che cambia tutto ...
Un tale scendendo trova una tizia davanti alle porte e comincia a sacramentare offese e accuse ad alta voce ...
La donna allibita non reagisce ma per lei parla un'altra signora ...
Che facendosi aria con un giornale sentenzia a voce alta ...

"Oh ma tutti agitati stamattina ...
Cos'è il caldo ?
Datevi ben una calmata va che ci son delle cose più importanti per arrabbiarsi
!"

E' evidente che si riferisce anche alla nonna polemica ...
che infatti capisce ed abbassa lo sguardo ...
Mentre l'autista sogghigna e gongola ...

Smontate in un attimo, le polemiche non sempre pagano ...
soprattutto quando paiono fin da subito esagerate ed ingigantite

0 commenti: