considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

8 giugno 2009

valencia



Qualche giorno a Valencia ...
ferie ormai insperate concesse "all'ultimo respiro", la ricerca di un low cost e via ...
Ormai l'Europa non ha (quasi) più confini.

Confesso che la Spagna mi piace sempre più, è la quinta volta che ci torno, eppure la prima non era stata di certo entusiasmante ...
1991 o giù di lì, Lloret de mar che praticamente è a 2 passi da Barcellona era la tipica località balneare per chi voleva uscire dall'Italia ...
Magari i pub erano già all'avanguardia ma per il resto poco altro ...
strade poco curate e ricche di buche (per non dire mezze voragini)
Hotel grandi e ormai fatiscenti, sulla carta dichiarati a 3 stelle quando nella realtà, per i servizi offerti, a fatica si potevano considerare a 2 ....

acque chiare ma sporcizia diffusa ...
carte, cartine, contenitori a galla negli specchi di mare interni meno battuti ...
E quell'auto, parcheggiata stabilmente, che dopo 15 giorni era letteralmente sepolta dall'immondizia ...
Quanto erano lontani questi spagnoli rispetto all'Italia ...

Poi tutto è cambiato ...
sorprendentemente ...
già nel 2000 (anno del secondo viaggio ... a Madrid) la Spagna mi parve un altro paese ...
che continua ad evolversi di anno in anno ...

Di Valencia che dire ...
la città che vorrei abitare e non solo per il clima mite e gradevole ...
Dove, per fare un esempio, l'avveneristico complesso denominato "città della scienza" (un museo, un acquario, un imax e una struttura per ora denominata agorà ancora in costruzione, tutti progetti del celeberrimo architetto Calatrava ndr) insieme all'attigua "città della giustizia" (il tribunale e i relativi uffici) saranno collegate al centro città mediante una linea di metro appositamente dedicata già in costruzione ...
Metro che già dispone di 5 linee (presto saliranno a 7) e che insieme ai bus su gomma copre la città offrendo un servizio efficiente e moderno ...

Poi parcheggi in ogni dove, soprattutto sotterranei e a ridosso del centro (cari come in tutte le città del mondo ... però funzionali e comodi)
e hotel nuovissimi che oggi, per gli standard, rispettano davvero quelle 4 stelle assegnate
(o forse no ... ma solo per i prezzi convenienti rispetto agli omologhi 4 stelle italiani ndr)
E ancora, giardini pubblici che si estendono per quasi 9 km di cui è curiosa la storia
Pensate che alla fine degli anni 50 il fiume Turia inondò la città e qualcuno (lungimirante ?) decise, onde evitare il ripetersi di tale fenomeno, di deviarne il percorso ...
Ora a parte che mi sono chiesto cosa sarebbe di colui che proponesse (avesse proposto) qualcosa di simile qua da noi, quei giardini sono in pratica l'ex percorso del fiume ...
E pullulano, la sera come nel fine settimana di persone che fanno jogging, vanno in mountain bike o semplicemente passeggiano/siedono magari con i bambini.
Certo, una volta fatti i giardini pubblici sono anche da presidiare perchè sennò diventano terra di nessuno ...
O magari e soprattutto di persone poco raccomandabili e da questo punto di vista devo dire che Valencia da davvero l'impressione di essere una città sicura ...
Tante pattuglie presidiano le strade e richiamano all'ordine gli utenti che infrangono le regole ...
Nessuno si salva, automobilisti, motociclisti ... ciclisti (!!!)
Scena:
Un ragazzo trasporta una donna sulla canna della bicicletta, un poliziotto lo vede e avvicinandosi gli fa notare:
A) che non si può trasportare a quel modo un passeggero
B) che è fuori dalla pista ciclabile (è sulla zona pedonale ndr)
Il ragazzo prosegue la blanda corsa ignorando il poliziotto che mette mano alla radio ...
Nel giro di 2 minuti 4-5 agenti lo bloccano e chiedono lumi ...

Lo ripensavo stamattina, mentre non riuscivo a sorpassare, nella stretta via, l'ennesimo ciclista che si era ben guardato dall'imboccare la ciclabile a lui dedicata ...
Anche se poi ho visto un auto fare un inversione a U su una strada con la doppia continua (!!!) mentre sopraggiungevano i vigili urbani.

State forse pensando all'italica rivincita ?
Magari la prossima ...
"gli urbani" non hanno neppure rallentato probabilmente impegnati in qualcosa di ben più serio di quella banale manovra ...

Eh già ...
resta comunque lontana la Spagna ...
(poi magari in quel mentre, è giusto cambiato il senso di tale lontananza)

2 commenti:

edo24 ha detto...

Io a gennaio sono stato a Barcellona e l'ho trovata migliore rispetto ad altre città italiane!
La Spagna è proprio un bel paese!

autistaxcaso ha detto...

di Barcellona non ho un gran ricordo ...
L'unica volta che mi hanno fregato il portafoglio è stato là.
Però solo per la brutta esperienza, la città merita, come tutta la Spagna.

ciao a presto