considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

16 agosto 2011

l'autista interagisce


Un paio di considerazioni:
l'autista interagisce con il pubblico ormai da tempo, evidentemente colui che (scrive e) viaggia frequentemente, non ha notato tutte le volte che noi autisti veniamo interpellati per informazioni varie ed eventuali ...
Lui, si è accorto solo di quella donna che sale a bordo e si mette a fianco di quell'autista.
Domanda:

Ma se la donna, fosse la moglie o la fidanzata, non avrebbe il diritto di scambiare due chiacchiere con il compagno/marito ?
L'attenzione sarà un optional solo in questo caso ?

Si accorgesse questo signore di quante volte ti mettono un biglietto o un documento davanti agli occhi mentre sei in velocità ...
O di quando, per quanto tu cerchi di essere chiaro e disponibile fin da subito, non capendo, continuano a farti ripetere all'infinito, le stesse indicazioni per raggiungere il tal luogo ...
Lì anche se l'attenzione in un attimo va a farsi benedire, tutto bene ?

Boh,
certe lettere mi sembrano oltre che prevenute, di una cattiveria unica ...
Poi chissà, magari (e per mettersi allo stesso livello), chi scrive è uno "zitello inacidito" con rari rapporti con l'altro sesso ...
e parla solo per invidia.

2 commenti:

ciao a presto.... ha detto...

due chiacchere nn han mai fatto male a nessuno .....

stella erratica ha detto...

ma sì, è polemica gratuita, evidentemente non avevano lettere più succose da pubblicare