considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

22 agosto 2011

qualcuno se ne è accorto



Un bell'articolo apparso sulla stampa locale qualche giorno fa che parla dei vari livelli di maleducazione che ormai ci ammorbano.
Complice la (super) polemica (locale) di questa estate, che li riguarda, finalmente qualcuno si è soprattutto accorto dei comportamenti non sempre esemplari dei ciclisti.

Che a viverci in mezzo alla strada, si vedono di quelle robe ...
e par davvero che per  la motivazione ecologica (la bici non inquina) i ciclisti, possano essere dispensati dalla regolamentazione dei semafori e più in generale dal codice della strada ...

Stamattina a momenti uno mi "arrotava" e si è pure infastidito per la virata secca che ha dovuto compiere ...
Stavo attraversando ad 1 metro dalle stisce pedonali (ma un metro vero ... mica tanto per dire eh) e il nostro, anzichè fermarsi avrà pensato:
"sto str.... di un autista, manco ha imparato che deve camminarci sopra alle strisce !"

L'espressione con cui mi ha guardato lo faceva pensare e poteva avere pure ragione;
a volte si fanno le cose distrattamente e soprapensiero.
Certo che quando si vede uno che attraversa non è che si ragiona "per centimetri" ...
Di solito si rallenta.

(boh, mi sarà mica sfuggito che sulle bici hanno introdotto il moto perpetuo ?
Ad osservare le difficoltà che hanno coloro che le utilizzano ogni qualvolta che dovrebbero fermarsi a volte il sospetto fa capolino).

1 commenti:

stella erratica ha detto...

quella dello scooter mi ha lasciata di sasso, io mi sarei girata facendo finta di dover controllare nella borsa: si sarebbe dovuta fermare per forza. e se osava dire qualcosa, chiamavo seduta stante i vigili con tanto di targa dello scooter alla mano.
gran bell'articolo.