considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

12 marzo 2012

dal capolinea in deposito


Oggi, a quattro fermate dal capolinea, sale un tale di mezza età.
Completata la corsa, rientrerò in deposito, restano a bordo 2 donne anziane e appunto, questo nuovo arrivato che si è seduto a metà bus e sta sfogliando un giornale.
Al capolinea, le 2 donne scendono, se fossi fiscale farei scendere pure il tale che si è completamente immerso nella lettura, ma vabbè ...
Per rientrare in deposito farei comunque la stessa strada per cui, come spesso accade, concedo l'ultima fermata.

Mi approssimo ...
Spengo le luci interne ...
Mi fermo ...
Apro le porte ...
(nessun movimento sulle telecamere)
Tiro il freno a mano e mi giro ...
Lui è ancora là che legge tranquillo.

"Scusi, la corsa finisce qui, io rientro in deposito"
(riemerge dalle righe del giornale)
"Rientra ?"
(eh, rientrerei ... se scendi)
"Non era mica scritto però"
"Beh certo, lei è salito ad alcune fermate dal capolinea ...
il display si aggiorna nell'ultimo tratto del percorso"
"E uno come fa a sapere ?"

Poi è sceso bofonchiando qualcosa e sicuramente non erano pensieri positivi ...

Come fai a sapere ?
Ma cosa devi sapere scusa ?
Scendi e aspetti il prossimo bus è così difficile ?
(che tra l'altro ... mica ti lascio in aperta campagna ...
ma ad una fermata dove tra pochi minuti transiterà il bus successivo)
Bah, incontentabili ...
magari questo si era immaginato che sul display scorresse un messaggio del tipo
"attenzione ! rientro in deposito tra x fermate ..."

(magari, molto più rustico sarebbe da fare ...
un A4, la penna e anzichè un "torno subito" appiccicare al vetro
"devo rientrare in deposito tra mezzora")

1 commenti:

marmox ha detto...

Non avete l'indicazione "Corsa limitata" come presente ad esempio qui a Torino? Certo, molti non la leggono comunque, ma al momento di uscire di linea è bello dire "Signori, *come avete letto* la corsa è limitata e termina qui. Io vado in deposito.".