considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

5 marzo 2012

spudorato o genuino



L'ormai mitica linea tornellata regala sempre spunti di riflessione
(dovrei farmi trasferire lì in pianta stabile ...
più che un libro, ho l'impressione nascerebbe una vera e propria raccolta di volumi sui modi di essere delle persone).

L'altro giorno sale un tipo sulla quarantina abbondante, vestito casual, ha un mazzo di gratta e vinci in mano.
Non esagero a dire che saranno minimo 10-15 ...
tra l'altro di dimensioni importanti e se intuisco bene, più sono grandi più si vince e di conseguenza più costano ...
(o almeno, mi pare la logica sia questa a vederli esposti ...
perchè onestamente, visto che credo vinca soprattutto chi li produce, non li acquisto mai ...).
Si piazza di fianco a me mentre li gratta avidamente con la moneta in mano.
Il modus operandi è quantomeno particolare:
Gratta, visualizza il numero, lo ripete ad alta voce dicendo, tanti no, qualche sì ...
Poi si sente il rumore degli strappi (rigorosamente 3) e passa al successivo ...
Passano pure le fermate e quando arriviamo in prossimità del centro:
"uè capo, mi apri la porta"
"guardi che si scende dalla porta centrale"
"vabbuò ma ho già speso una fortuna in sti biglietti ...
e oggi butta pure male ...
che faccio spendo pure per il biglietto del bus ?"
Resto spiazzato per un attimo poi apro la porta
(ci sono 3-4 persone in attesa di salire) e questo in un attimo scompare ...

Più spudorato o più genuino ?
forse un mix ...
l'illusione della vincita genera logiche strampalate
(... e non è solo colpa di chi gioca ...)

5 commenti:

Cassandra ha detto...

Senso civico, saltami addosso. "Io mica pago l'autobus, tanto va avanti lo stesso - ecco cosa ha pensato il portoghese- che se vinco non faccio un regalo neanche a mia madre". Che magari l'ha mantenuto per anni.

Una domanda: perchè chiamano l'autista "Capo"?

Hotel Bizarre ha detto...

"Ué tizio, visto che oggi ti butta male facciamo un En Plain chiamando il controllore?" :)

autistaxcaso ha detto...

Se vuoi farmi arrabbiare mi chiami "Capo" (devo averci fatto su anche un post). E' il solito modo italico di dare titoli x arruffianarsi l'interlocutore ...
Negli uffici è pieno di dottori (chi chiama al telefono se nn sa chi sei, solitamente ti "regala" la laurea) in un bus invece va di moda eleggerti "capo"

di cosa ?
del vapore ...

(me la cavo con una battutta ... ciò che penso davvero sarebbe poco raffinato ;-)

Magari si materializzassero i verificatori in certi casi
(come i supereroi ... altro che capi ;-)

S ha detto...

mio dio >.<

Cassiera in bilico ha detto...

genuino?! io direi imbecille e pure cretino