considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

3 ottobre 2011

ordini in movimento



L'altro giorno, nel silenzio del bus insolitamente mezzo vuoto (sono quasi le 8 di un feriale), la strana telefonata di una donna:

Sì, pronto, sono la Giuseppina ...
guardi, sarò da lei tra 10 minuti, massimo un quarto d'ora ...
Me le mette via le zucchine ?
Mi raccomando, chiare e piccole, che poi a casa le controllo eh
Ah, poi anche il pane ...
Mi raccomando, ben cotto in superficie ...
D'accordo ?
Allora ci vediamo tra poco.

... Ma che vendita ha sto droghiere ?
Alle 8 del mattino bisogna chiamarlo prima che esaurisca la merce ?
Alla faccia ...
Almeno uno che dalla crisi potrà dire di essere stato neppure sfiorato ...

Più facile pensare che la Pina sia quell'attimo ansiosa ...
Speriamo non le capiti mai qualche imprevisto nell'obliterazione del biglietto.
... Chissà che cosa potrebbe accadere ...

1 commenti:

Shunrei ha detto...

Beh, a me un sabato (intorno alle 14) al supermercato è capitato di vedere un quarantenne (abbondante) che alla risposta della commessa che il pane montanaro era finito (alle 14 del sabato? Strano ce ne fosse ancora!!) ha messo su un pippio che neanche un treenne appena messo in punizione... e dopo non sapeva che pane prendere perchè il "suo" era finito.
Così stiam messi...