considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

7 maggio 2012

livelli di civiltà

Riprendo una lettera di qualche mese fa ...
Mi ero sempre ripromesso di commentarla, ma poi l'avevo dispersa tra i file del pc;
... salvo ritrovarla un paio di giorni fa.

Chi scrive dice di "vivere in una città delle banane dove il livello di civiltà è bassissimo" dove tanti viaggiano sul bus a sbafo senza che nessuno li controlli ...
Peccato avesse aperto la lettera rammaricandosi per la cifra che avrebbe potuto risparmiare in questi anni, se avesse omesso di pagare le corse come fanno gli altri ...

Di quale civiltà parliamo quindi ?
Secondo me il concetto di civiltà dovrebbe essere motivo di vanto e orgoglio personali a prescindere da quello che fanno gli altri ...
Non mi pare neppure tanto civile chi fa confronti rinnegando, con il senno di poi, il proprio modo di essere.

Detto che siamo alle solite
(non si possono considerare evasori tutti "gli altri", ovvero coloro che non timbrano il biglietto perchè potrebbero essere abbonati ... e non è che guardando il viso si determina chi lo è e chi no), denota civiltà anche il modo di porsi ...
(e nella lettera mi pare vi siano diversi giudizi offensivi)
... ogni volta ci sono di mezzo i biglietti del bus, torna buono il solito pensiero personale.

Se per motivi economici non si possono aumentare i controlli, che si aumentino le sanzioni:
Scommettiamo che con lo spauracchio di 300 - 400 (500) euro di multa, pagare il biglietto diventerebbe consuetudine ?

2 commenti:

stella erratica ha detto...

concordo, caro Autista.
anch'io becco il controllore un paio di volte l'anno. chissà perché ho sempre l'abbonamento!

tranviereperscelta ha detto...

Beh, l'autore della lettera ha ragione...però si è scordato di dire che dovrebbero darci anche stelletta, cinturone e 44 magnum, così magari, al primo che non tira fuori il biglietto e non esibisce un documento, spariamo in fronte ed è un abusivo in meno!

Inutile spiegare a certa gente che la differenza tra una città delle banane ed una civile non è solo l'autista controllore, ma anche gli automobilisti disciplinati, le persone educate, e che soprattutto si rendono conto che un servizio vada pagato, indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno qualcuno che controlla se lo hai fatto.