considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

26 maggio 2012

magari scegliere



Ieri, stavo parlando con una signora.

T-days
Bus obsoleti
Prezzi dei biglietti

Le classiche tematiche da viaggio e le solite fisse del viaggiatore frustrato, la discussione comunque era ricca di spunti e di punti di vista su cui confrontarsi, stavamo dibattendo sui pro e i contro delle giornate a piedi quando all'improvviso ...
Un altra donna si fa largo nel bus.
Telefono alla mano, spostando di forza la mia interlocutrice mi arriva a fianco dicendo:
"Sono in linea con la sua azienda, mi dice il numero di questo bus ?"
Glielo indico, lì in alto a destra, mentre mi interrogo sui 10 minuti precedenti.

Avrò schiacciato qualcuno tra le porte ?
No ...
Lasciato qualcuno metà dentro e metà fuori al bus ?
Neppure ...
Lasciato a terra persone fuggendo a tavoletta dalla fermata ?
Macchè ...

Mentre penso è lei stessa a fare chiarezza:
"Chiamo per dire che questo bus è indecente ...
i finestrini sono bloccati, rischiamo di morire asfissiati (alè bum !!!), mettete sempre lo stesso tutti i giorni ... ma avete solo questo ? Io poi lo faccio presente a voi autisti, ma fate i furbetti e non cambia mai nulla ...  così ora segnalo io".
Così, ho iniziato a spiegarle che noi, si segnalano le anomalie, ma poi i bus vengono assegnati random in deposito.

Che mi fa impazzire sta cosa ...
Ma davvero ci sono persone che credono sia l'autista a compiere la scelta del mezzo al mattino ?
Cioè, io arrivo e salto sul bus che più mi piace ?
Magari !!!
Fosse possibile, alla lunga mica mi contenterei di quelli disponibili ...
Me lo farei ordinare su misura, con il mega impianto stereo, il frigobar e lo schienale massaggiante ...
Ogni autista con il proprio mezzo personale !
Potrebbe essere un idea per il futuro !!

Tornando seri ...
Se non altro spiegandole che ognuno ha i propri compiti e l'autista guida ciò che gli danno, l'ho convinta ...
Anche del fatto che non è sempre lo stesso bus ad essere su quella tratta, quanto semmai lo stesso modello.
Se ne è andata ringraziandomi, io poi sono arrivato al capolinea ed ho verificato i finestrini.
Alcuni erano effettivamente bloccati, ma considerando che siamo a Maggio ...
Beh, l'asfissia è un evento che abbiamo per ora tranquillamente scongiurato.

Il mezzo era sicuramente vecchiotto, ma se le vampate iniziano ora, che ne sarà da qui ad agosto ?
Poteva essere una discussione perfetta da affrontare con la prima interlocutrice ...
che poi giustamente e un po' scocciata si è allontanata.

Speriamo non mi sia beccato delle altre colpe ...
... che di riffa o di raffa, se non fai in fretta a far chiarezza è sempre colpa dell'autista.

1 commenti:

Shunrei ha detto...

Forse un "non addetto ai lavori" potrebbe pensare che ogni autista abbia un "suo" bus assegnato e che guidi sempre (o quasi) quello... ma da qui ad arrivare a dargli la responsabilità per i finestrini bloccati ne corre!
Sarà la sindrome da crisi e il sentir di tagli di personale in ogni dove, ma credere che gli autisti possano pure occuparsi della verifica quotidiana e manutenzione dei bus (una cosa è segnalare anomalie all'officina, altra cosa è mettersi lì con cacciavite e quant'altro) mi pare un po' eccessivo...