considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

24 maggio 2012

ma dove andava ?


L'altro giorno, riparto dal capolinea ...
Mi trovo in una zona abbastanza sperduta della città dove "il paesaggio" contempla numerose fabbriche/aziende e molte meno case.
Sono volutamente in ritardo di un minuto (e sottolineo un minuto) e procedo lentissimo;
dal momento che alle prime 3-4 fermate non c'è mai anima viva, se partissi puntualissimo, dopo 5 minuti di percorso, probabilmente mi ritroverei in anticipo di 2-3 ...
Arrivato tra la seconda e la terza fermata, vedo un tale che cammina veloce ...
Si gira evidenziando un labbiale per nulla amichevole poi, dopo avermi mandato a quel paese, punta ripetutamente l'indice sull'orologio.
Tradotto (più o meno):

Sto str...
ma vaff...... va !
devi rispettare l'orario !

Che potrebbe anche starci come pensiero ...
ma lì poi mi chiedo:

Se non avevi visto passare il bus non potevi pazientarlo, quel minuto ?
Poi soprattutto ...
Ma dove andavi a piedi, davvero credevi di fare prima ?

Se doveva fare una sola fermata, ben gli sta ...
Ammesso che fosse abbonato/avesse intenzione di farlo il biglietto (e già qui parliamone ... quelli "da una sola fermata" sono sempre i più esigenti e se potessi, vorrei controllarli ad uno ad uno ... per vedere se pagano poi tutti), non ci voleva un genio per apprezzare che col bus (anche in ritardo di qualche minuto) comunque avrebbe fatto prima.
Figurarsi poi quindi se doveva arrivare in prossimità del centro ....

La prossima volta per non arrabbiarti, valuta prima !
(camminare fa bene, però secondo me ne guadagni comunque in salute se aspetti il bus ...)

0 commenti: