considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

14 settembre 2012

luci spente



Ieri mattino presto ...
Una donna in fermata, gesticola animatamente in una via deserta;
sale e mi dice:
è il 13 ?
(eccerto ...
non sai leggere o almeno ascoltare ?)
annuisco mentre la donna senza un buongiorno, un grazie o un qualcosa che possa attestare un briciolo di educazione, prosegue:
"comunque, ha le luci di sinistra che sono spente"
La ringrazio e guardo la strada ...
Che pare correttamente illuminata.
Poco dopo arrivo al capolinea;
scendo, guardo le luci ...
Entrambe accese ...
Mi sto chiedendo cosa cavolo abbia visto la donna se non che, alzando lo sguardo mi è tutto chiaro.
Quel modello di bus, ha due fila di luci che corrono sul corridoio interno e mediante pulsante è possibile accenderle tutte o solo una delle due fila.
Come faccio ogni volta che lo guido ho appunto acceso solo una fila di luci.
(che basta e avanza ad illuminare l'interno del mezzo)

Bella la gente ...
Incapace di notare linea e/o destinazione nonostante gli ampi display e la fonia ...
Però attentissima ad insignificanti dettagli evidentemente (per loro) fondamentali.

1 commenti:

hostessditerra ha detto...

Proprio come i miei adorati passeggeri che, non leggono scritte a caratteri cubitali sul proprio biglietto, che riguardano il regolamento del bagaglio a mano.Ma sono certa che se in piccolo ci fosse scritto che per ogni biglietto hanno una coca cola in omagio, la richiederebbero tutti!!!