considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

9 febbraio 2012

il mendicante


Oggi attesa in fermata ...
l'onda lunga delle nevicate sta ancora generando ritardi ecco che quindi diverse persone sono in attesa dei bus.
Un tale, suona arie simili al tango dello spot della vecchia romagna con una fisarmonica ...
E' seduto vicino alla vetrina di una banca e pare combattere a suon di note il freddo pungente;
sulla tastiera ingiallita fa scorrere la mano nuda, mentre i pulsanti posti nell'altro lato dello strumento li pigia con la mano guantata ...
Le melodie sono piacevoli o meglio ...
Ascoltabili per qualche minuto, ma il mio bus e quello che attendono tanti viaggiatori è in ritardo di 13 minuti ...
E più passa il tempo e più la musica diventa fastidiosa ...
Il tale però ci sa fare, esegue veloce e a tempo poi forse, per attirare l'attenzione (leggi farsi porgere qualche moneta nell' involucro protettivo dello strumento che utilizza per la raccolta) va sempre più in crescendo di tono e di volume.
Le volte dei portici amplificano le note, l'uomo suona una interminabile canzone mentre attorno (conseguenza ?) alcune persone iniziano a litigare mentre salgono sul bus.

Il mezzo è stracolmo, in questi casi si sale/scende dove capita e soprattutto dove c'è posto, ma un anziano che sta per salire, inizia ad urlare a quella che scendeva dall'entrata che ci sono le porte di salita e quelle di discesa generando di fatto il battibecco.
La colonna sonora del litigio ha un che di surreale ed inizia a divenire "urticante" quando all'improvviso:

Il silenzio ...

Le orecchie "respirano" mi giro pensando che il tale abbia realizzato non si potesse andare avanti con l'assolo infinito ad oltranza e con grande stupore scopro il motivo dell'interruzione:

Una chiamata ricevuta al cellulare (!!!)

Un mendicante che passa le giornate a suonare una fisarmonica per racimolare qualche moneta, può possedere un cellulare ?
In teoria sì visto che ormai ce l'hanno anche i cani, questa realtà però stride un attimo col suo status sociale ...

(e a me, una cosa del genere, pare incredibile)
Chissà quanto ci parla con 50 centesimi e/o se ci mette più tempo a farseli donare ...
(Interrogativi curiosi su un personaggio che, non fosse per la musica, sarebbe invisibile.
... L'ho fotografato sperando di non essere visto ...
Chissà in quanti lo avranno notato al cellulare ...)

3 commenti:

gtt gestione trabiccoli torinesi ha detto...

Secondo me, questa volta, hai sbagliato nel definire mendicante quel musicista. Il mendicante è colui che chiede denaro senza dare nulla in cambio, quest'uomo suonava, bene o male, non so, e non mi pare, da quello che dici, che passasse a chiedere denaro, ma lasciava che il passante, se lo desiderava, lasciasse una offerta (non un'elemosina). In altri Paesi nelle stazioni della metropolitana, o sulle piazze, nella bella stagione, puoi incontrare parecchi giovanotti che si esibiscono per guadagnare qualcosa e nessuno li chiama mendicanti, perchè non lo sono, sono "artisti di strada", così come lo sono coloro che fanno giocoleria o acrobazie ai semafori: offrono uno spettacolo e chi vuole fa un'offerta, quando passano col cappello senza sollecitarla. O per caso li vuoi paragonare ai finti storpi, ai lavavetri, ai portatori di cartelli con frasi pietose? Un artista di strada può anche guadagnare quel tanto che gli consente di mantenersi e anche di avere il telefonino perchè non è un mendicante: è un'artista; un artista di strada, ma sempre un artista.

autistaxcaso ha detto...

Un artista di strada "storico" qui cmq c'è, suona il sax su delle basi registrate, ha un cane e sta lì, nello stesso punto della via centralissima da una vita (saranno 30 anni e forse più).
Anche lui ha il cellulare e ti assicuro che vederlo che ci parlava non mi ha provocato nessuna indignazione.
Questo, più che un artista mi è parso un mendicante, poi forse hai ragione te.
Magari sono stato prevenuto e sarà un artista pure lui, però vederlo che parlava al cellulare mi ha fatto l'effetto che ho descritto ...
(cartello o no, suonare interminabilmente in crescendo ad un volume divenuto fastidiosissimo, mi è parso un metodo della serie: finchè non mi date qualcosa io continuo sempre più forte ...)

S ha detto...

uff ce n'è così tanti di tizi col cellulare (anche di ultima generazione) che strimpellano vari strumenti chiedendo "solo una moneta", ma così tanti che non li vedo più neanche...