considerazioni semiserie di un conducente di bus ...

1 febbraio 2012

(quasi) l'apocalisse


C'è poco da fare ...
Non siamo più abituati alla neve e quando le strade si imbiancano è il caos ...
Qualcuno a bordo stamattina, accennava alla nevicata del 1985.
Ora non so se l'anno sia esatto, ne ricordo una in cui, nell'arco di una settimana ne venne circa un metro
(ma in 3 volte ... 30 cm + 35 + 30.
Stavolta e per ora siamo a circa 25 cm).



La mattinata è iniziata con una sorpresa ovvero ...
l'uscita con uno snodato.
E' andata bene considerando non è successo nulla, anche se, nel comune limitrofo che ho toccato, non son stati certo bei momenti.
Più che delle strade, ho percorso vere e proprie piste di pattinaggio tanto erano lucide e ghiacciate
(ma il sale ? era finito tutto nella pasta ?);
in accelerazione il rimorchio scodava verso il marciapiede, in frenata partiva l'avantreno.
Bus a tratti davvero ingestibile ...
Ho (per fortuna solo) visto qualche incidente, c'era un sacco di traffico e davvero non ho capito dove andasse tutta quella gente in una giornata così.
(stare a casa in ferie per un giorno no ?
macchè, tutti eroi indispensabili !!!
pensare che io se avessi potuto, ci sarei stato così volentieri ...)



Con il passare delle ore la situazione anzichè migliorare è peggiorata, anche il centro che non avevo mai visto invaso dalla neve (parlo delle strade) è stato letteralmente ricoperto.


E in una giornata del genere, pensavate non incontrassi il solito egocentrico fenomeno ?
Eccolo lì, dopo avermi sorpassato a dx in bici (!!!) è andato all'attacco dell'auto che mi precedeva con la grinta del miglior Pantani ....


... e al semaforo pretendeva di sorpassare le auto e addirittura un bus a sx (!!!) ...
rischiando il frontale con l'auto che arrivava in senso contrario 

(notare il gambone steso per evitare di perdere l'equilibrio mentre virava impaurito a dx)
ma del resto:
Uno che mentre nevica copiosamente esce in bici non è quantomeno bizzarro ?


Immancabile qualche schermaglia con gli utenti.
Qui, una tipa voleva che sorpassassi i 2 bus fermi.

"dove passo signora, non vede che c'è l'auto ?"
(tra l'altro, in divieto di sosta ...)
"quindi stiamo fermi qui ?"
(macchè ...

adesso metto i motori al massimo così ci involiamo
Un'altro demente (lo devo chiamare come si merita) ha pure fatto la battutina quando ho avvisato che il mio turno era finito e che aspettavamo il collega per il cambio:
"come finito ? ci lascia ad aspettare qui questo ?"
Questo (che ero poi io), per una volta ha fatto finta di non sentire.

Dopo una giornata intensa e 2 ore abbondanti di straordinario, non avevo voglia di stare a spiegargli che i turni di lavoro finiscono anche per noi.
Se uno non ci arriva da solo e si pone certi sciocchi quesiti, rivela già la misura della propria idiozia
(e a quel punto inutile provare a far ragionare certi individui).

Qui comunque continua a nevicare;
nella notte, si prevedono dai 14 ai 18 cm di neve, poi domani (dicono) migliorerà ...

6 commenti:

CarMas ha detto...

Il comune limitrofo qual'era?
Qui a Casalecchio la situazione non è mica tanto buona... non so sulla porrettana, ma io che sto più interno non ho visto un solo spazzaneve in tutto il giorno!

valentina ha detto...

A me non pare...AIUTO!!! Oggi preso il bus per andare al lavoro (55), mentre ieri quel fenomeno dell'Uomo ha voluto prendere l'auto: il genio ha dovuto spalare per un'ora, al ritorno, per parcheggiare.
E comunque no, non siamo tutti eroi, però se uno ha da lavorare come deve fare? :-) A volte si fa quel che si può, magari c'è chi può stare a casa e chi no, come te. Tutto detto senza polemica, che tu mi sei simpatico ;-)
Valestitch

stella erratica ha detto...

due anni fa qui fece una nevicata intensa, più il freddo atroce del vento, la città era paralizzata. bus ridottissimi perché gli articolati non potevano girare (gran parte della città è in salita) e le catene evidentemente rovinavano altri bus...
io credo che scooter, bici, ecc. debbano stare a casa. o star zitti.
i passeggeri.. che dire... si arrangino :D

ho grossissime difficoltà a commentarti col mio account wordpress (blogspot mi sta facendo dannare per questo! dice sempre che la pwd del verificaparola è errato: FALSO) e visto che non concedi i commenti con nick+url liberi, mi tocca far così. grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr odio blogspot

Shunrei ha detto...

Beh, mi consolo... il sale almeno è utopia non solo nella mia città (qua abbiamo anche spazzaneve imparentati con i leocorni, qualche raro avvistamento... con la pala alzata!)! è__é

autistaxcaso ha detto...

x CarMas:
era S. Lazzaro ...
oggi un po' meglio al mattino ma poi mi sa che è peggiorato.

x Valentina:
oggi cmq molta meno gente in giro rispetto a ieri ...
son rimasti solo i veri eroi
(difatti io c'ero ancora ;-))
sto scherzando eh ...

Cassandra ha detto...

Anche qui a Torino, nonostante le strade abbastanza libere - il sale ce lo siamo presi tutto noi - siamo sommersi dalla neve.
Ma noi si restiste: mezzi pubblici in funzione, anche perchè da ieri è aumentato il biglietto da uno a un euro e mezzo. Sarà per questo che qualche ciclista, non certo io che pure sono una fan della bici in tutte le stagioni, slittava per i controviali della città. Anche perchè le piste ciclabili sono tutte coperte.

P.S. la grande nevicata è stata nell'86. Io andavo all'università e ho aspettato il tram per un'ora mezzo. Poi sono tornata a casa a piedi.